Giulia Salemi, le dichiarazioni al veleno di Sonia Bruganelli (video)

Giulia Salemi, le parole al vetriolo di Sonia Bruganelli a Casa Chi: “È quel del vestito aperto a Venezia, di che parliamo?”

Sonia Bruganelli non le manda a dire a Giulia Salemi, concorrente dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip. Intervenuta nell’appuntamento Casa Chi, la produttrice e moglie di Paolo Bonolis si è espressa senza mezzi termini sull’influencer da oltre 1.2 milioni di follower su Instagram. Difendendo l’amica Elisabetta Gregoraci, che si è scontrata con Giulia Salemi per via della presunta vicinanza a Flavio Briatore durante una vacanza in Sardegna, Sonia Bruganelli ha commentato:

Giulia era la ragazza che andò al Festival di Venezia col vestito aperto insieme a Dayane Mello: quindi di che cosa stiamo parlando?

L’allusione di Sonia Bruganelli è alla partecipazione di Giulia Salemi e di Dayane Mello, coinquiline nella casa del Grande Fratello Vip 5, all’edizione del 2016 del Festival del Cinema di Venezia. Le due avevano destato l’attenzione dei paparazzi sul red carpet e del web per via di un outfit molto particolare, che lasciava intravedere parti del corpo generalmente nascoste dai vestiti.

Le parole di Sonia Bruganelli hanno fatto scatenare una pioggia di critiche sui social. Infatti molti ritengono che giudicare il comportamento o le parole di una persona per l’abbigliamento scelto ad un evento sia riduttivo e poco lusinghiero. “Giulia non è un vestito! È umile, determinata, educata! Non si può nel 2020 sentire ancora questi discorsi”, si legge online. A quattro anni da quella sfilata, Giulia Salemi ha dedicato anche un capitolo del suo libro Agli uomini ho sempre preferito il cioccolato alla polemica del vestito e ai messaggi di odio arrivati su Instagram:

A Venezia ho vissuto sulla mia pelle il cyberbullismo. Sono stata marchiata come una mucca d’allevamento. Accuse pesantissime, minacce di morte. Post pubblici intrisi di odio. Ho smesso di leggerli per quanto erano violenti.