Giorgia Soleri ha confessato di aver subito un’interruzione di gravidanza a 21 anni e ha raccontato la sua esperienza.

Al Corriere della Sera la modella e attivista Giorgia Soleri ha confessato di aver scelto di abortire a 21 anni d’età. Alle difficoltà legate alla situazione da lei vissuta in quel momento si aggiunsero anche i pregiudizi e i rimproveri da parte di chi, invece, avrebbe dovuto assisterla. “Ero giovanissima, avevo problemi di salute mentale ed economici, non avevo un lavoro con entrate certe, scelsi di abortire”, ha dichiarato la modella, e ancora: “Sono andata in consultorio in Brianza e sono stata aggredita dalla ginecologa, che mi sgridò dicendo che noi giovani facciamo s*sso senza precauzioni e usiamo l’aborto come contraccettivo, senza sapere nulla della mia storia”.

Giorgia Soleri: l’aborto

Giorgia Soleri si batte da tempo a sostegno delle donne e al Corriere della Sera ha voluto confessare quella che secondo lei sarebbe una situazione che si porterebbe dietro ancora uno stigma, nonostante siano molte le donne che si siano trovate a viverla. “Ci sono donne che abortiscono senza senso di colpa, è ingiusto obbligarle a vivere questa esperienza in modo traumatico quando è possibile accompagnarle. Piuttosto di un colloquio con l’assistente sociale, proporrei delle sedute di psicoterapia”, ha dichiarato la modella, fidanzata con Damiano David dei Maneskin.

Non è la prima volta che Giorgia Soleri parla pubblicamente di temi di questo tipo e da tempo si sta battendo per far riconoscere la sua malattia, la Vulvodinia, dal Sistema sanitario nazionale.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 01-06-2022


Alberto Matano, colpo di scena: “Si sposa a luglio: officerà Mara Venier”

Antonino Spinalbese ha un nuovo amore: il bacio a Helena Prestes di Pechino Express