Carolina Marconi è tornata a parlare del suo desiderio di un figlio e dei problemi legati alle cure a cui si è sottoposta a causa del cancro.

Carolina Marconi ha scoperto di avere un tumore al seno mentre si stava sottoponendo a dei comuni controlli per tentare di cercare una gravidanza. Purtroppo, al momento – anche a causa delle cure – la showgirl non può tentare di restare incinta naturalmente. Lei stessa ne ha parlato a Chi, dove ha ammesso: “Anche solo per un periodo, le chemio, in sostanza, ti rendono sterile. Così, io, prima di iniziarle, ho congelato un ovulo. Uno solo. Dunque, ho il 10% di possibilità di rimanere incinta: avrei dovuto congelarne 10, ma non potevo fare terapie ormonali con il tumore al seno, sarebbero state un accelerante per il male”.

Carolina Marconi
Carolina Marconi

Carolina Marconi: la chemio e l’ovulo congelato

Carolina Marconi desidera ardentemente un figlio, ma a causa del tumore e delle cure a cui si è sottoposta per cercare di sconfiggere questo male, al momento per lei sarebbe impossibile tentare di avere un bambino. La showgirl ha fatto congelare un suo ovulo, e quindi avrà comunque il 10% di possibilità di avere un figlio grazie ad esso. Per quanto riguarda la possibilità di adottare – eventualità a cui lei e il fidanzato Alessandro Tulli avevano ovviamente pensato – Carolina ha dichiarato che, per casi come il suo, in Italia, non sarebbero contemplate le adozioni:

Se per i medici sono guarita, per lo Stato non lo sono. Per ogni tipo di tumore bisogna aspetare un tot di tempo: 5 anni, dieci, vent’anni… io per il mio devo aspettare 5 anni: potrei adottare, dunque, a 49 anni. E intanto i bambini crescono nelle strutture. E’ un sistema che va cambiato”, ha dichiarato a Chi la showgirl.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 19-05-2022


Belen Rodriguez, i consigli alle donne: “Praticare autoerotismo fa bene”

Sophie Codegoni rompe il silenzio su Matteo Ranieri: cosa pensa del suo trono