Wanna Marchi e sua figlia, Stefania Nobile, hanno ammesso di non essere pentite dei reati da loro commessi in passato.

Wanda Marchi e Stefania Nobile sono finite in carcere per le truffe attuate attraverso il loro programma di Televendite e smascherate da Striscia la Notizia. Alla vicenda è stato dedicato una docuserie Netflix e le due protagoniste – intervistate dal Corriere della Sera – hanno ammesso di non essere pentite per quanto da loro compiuto ai danni di decine e decine di persone. “Se potessimo tornare indietro? Non ci pentiamo di nulla“, ha dichiarato Stefania Nobile, figlia di Wanna Marchi.

Wanna Marchi
Wanna Marchi

Wanna Marchi e Stefania Nobile non si sono pentite: la confessione

Wanna Marchi e Stefania Nobile sono le protagoniste di una docuserie su Netflix incentrata sulle loro figure controverse e sul losco giro d’affari (con cui avevano finito per truffare decine e decine d’anziani e accumulato una vera e propria fortuna ai loro danni).

Nonostante il caso sia stato smascherato da Striscia la Notizia in diretta nazionale e nonostante la vicenda sia costata alle due quasi 10 anni di galera, Wanna Marchi e sua figlia hanno precisato di non essersi mai pentite. Le loro dichiarazioni ovviamente non hanno mancato di sollevare una bufera in rete e in tanti si sono scagliati anche contro Netflix per aver dato ulteriori visibilità alle due donne.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 23-09-2022


Andrea Delogu rifiutata da un ristorante, lo sfogo: “Ci sono rimasta male!”

Dayane Mello contro Ginevra Lamborghini: “Fuori luogo!”