Scialpi in difficoltà economica per colpa del Covid: “Voglio lavorare”

Le dichiarazioni di Scialpi a Storie italiane di lunedì 18 gennaio 2021: il cantautore è in difficoltà economica per colpa del Covid

Oggi, lunedì 18 gennaio 2021, Barbara Di Palma, inviata di ‘Storie Italiane’, ha intervistato Scialpi che, negli scorsi giorni, ha confessato di star attraversando un periodo di ristrettezze economiche per colpa del Coronavirus che, in un anno, ha colpito duramente il settore dello spettacolo:

“Una persona vive con i sentimenti e con il lavoro. Il mio sentimento è in America. Il mio lavoro qui. Mi sono trovato davanti al vuoto. Con il Coronavirus non ci sono più concerti. Non si lavora più. Questi giorni appartengono a moltissime persone. Facciamo caso al lavoro che non c’è. Questo virus sta creando il vuoto dentro di noi. A noi ci mancano gli affetti, la quotidianità”.

Le difficoltà economiche di Scialpi

Il cantautore chiede solamente di poter lavorare e di vivere della propria arte come sottolineato dalla conduttrice, Eleonora Daniele:

“Io mi sono trovato solo in una stanza. Nel vuoto ci puoi mettere tante cose, il vino, la droga, il delirio, la fantasia, la voglia di reagire. Ho reagito finendo la canzone, ma ho finito anche i soldi. Ho anche il conto congelato. Voglio lavorare. Sono capace di fare tante cose, sono versatile. Ho fatto teatro. Anche quelli sono chiusi. Vorrei fare un respiro profondo per un attimo”.

Il poliedrico artista spera di superare questo periodo di difficoltà grazie al lavoro:

“Ho perso mia madre, ho perso il marito. Mi sono trovato solo. Mi sono trovato in condizioni fisiche non buone. L’anno scorso non ho lavorato. Stranamente ho trovato una persona che mi ha subito aperto il cuore, ma purtroppo era in America. Quando è arrivato il Coronavirus, mi è crollato tutto. Faccio le cose belle, trasformo le energie negative in energia positiva. Datemi la possibilità, se no mi resta solo la fuga da questa realtà”.

I Video di Gossip Blog