Elenoire Ferruzzi è stata travolta da una vera e propria bufera per alcune affermazioni da lei fatte via social.

Elenoire Ferruzzi ha scatenato l’indignazione dei fan dei social denigrando chi lavora onestamente alzandosi presto fin dal mattino e affermando che, secondo lei, ciò che conterebbe veramente sarebbe un buon “conto in banca” e non “l’interiorità”. “Risparmia le forze che domani mattina alle sette hai la sveglia per alzarti e andare a lavorare tesoro”, ha scritto provocatoriamente l’ex gieffina via social, e ancora: “Tesoro, conta il conto in banca non l’interiorità, credimi, con quella non ci paghi le bollette. Cosa conta l’interiorità con persone come voi? Nulla”.

Elenoire Ferruzzi
Elenoire Ferruzzi

Elenoire Ferruzzi: le polemiche sui social

Dopo gli atteggiamenti che le sono valsi la squalifica dal GF Vip, Elenoire Ferruzzi è tornata a pronunciare altre “scomode verità” che le hanno scatenato contro l’ira dei social. In particolare l’icona LGBT ha affermato che l’unica cosa che conterebbe veramente, a suo avviso, sarebbe un buon conto in banca, e non i valori interiori.

Le sue affermazioni hanno suscitato l’ira dei fan che le hanno fatto notare come la maggior parte delle persone sia costretta a lavorare, spesso con fatica, per arrivare a fine mese. “È disonorevole alzarsi per andare a lavoro? La gente vera e onesta fa quello, si alza e va a lavoro. Poi torna a casa e si può specchiare e coricarsi con la coscienza pulita. Oltre all’esteriorità mostri un’interiorità molto povera”, ha scritto un utente in risposta a quanto affermato dall’ex concorrente del GF Vip. Elenoire Ferruzzi – che nei giorni scorsi ha ricevuto insulti e minacce per il suo comportamento – riuscirà a placare la bufera nei suoi confronti?

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 08-11-2022


Levante con la figlia al pronto soccorso: lo sfogo via social

Fedez, la confessione: “Ecco perché ho contattato il Ministro degli Esteri”