Protagonista di una lunga intervista al settimanale ‘Chi’, Alessandra Mussolini ha ribadito il proprio sostegno al Ddl Zan che, in queste settimane, sta scuotendo l’opinione pubblica dentro e fuori dal Parlamento:

Non la chiamerei conversione, né redenzione. Sarebbe riduttivo. Io non faccio altro che analizzare le situazioni, senza barriere e senza essere condizionata, in alcun modo, dalle etichette. Eppure, ciononostante, viviamo una realtà così particolare dove la tolleranza non vale per tutti, ma solo per alcuni.

[ghshortpost id=167906 title=”Alessandra Mussolini: “Non potrei vivere senza mio marito ed i miei figli”” layout=”post_inside”]

Nel 2006, l’ex parlamentare si scagliò duramente contro Vladimir Luxuria durante una puntata di ‘Porta a porta’ urlando ‘Meglio fascista che fr***o’:

Usai quell’espressione in risposta a una violenta provocazione sul mio cognome. Non volevo offendere, ma porre fine a una spiacevole discussione. Ho chiesto scusa? Le basti pensare che io e Vladimir, oramai, siamo amiche. Ci troviamo spesso come ospiti nelle stesse trasmissioni televisive e non rinunciamo mai a due risate assieme.

Contraria all’utero in affitto, l’opinionista tv si è, invece, dimostrata favorevole alle adozioni da parte delle coppie omosessuali:

I bambini abbandonati negli istituti sono la peggiore sconfitta di ogni società. L’amore deve prevalere su tutto.

La Mussolini, infine, ha ribadito la propria apertura mentale se un figlio le confessasse la propria omosessualità:

Per me conta, oggi più che mai, solo ed esclusivamente la loro felicità.

https://www.instagram.com/p/CQdT1I0B0RJ/

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 23-06-2021


Fariba Tehrani, la previsione su Giulia Salemi: “Divento nonna” (video)

Sangiovanni e Giulia Stabile: “Non temiamo il futuro” (foto)