Attraverso i social Jessica Pelizon è intervenuta in merito alle recenti accuse fatte da sua sorella Nikita a sua madre.

Jessica Pelizon ha deciso di rompere il silenzio via social dopo che sua sorella Nikita Pelizon, al GF Vip, ha raccontato la sua infanzia trascorsa tra difficoltà e momenti bui dovuti ai genitori, entrambi Testimoni di Geova.

“Io e mio fratello che ora siamo in una bruttissima situazione, amiamo i nostri genitori e abbiamo perdonato i loro errori, sappiamo che hanno cercato di fare del loro meglio ma siamo contrari alla loro religione e siamo convinti che se ci avessero allevato senza seguirla le nostre vite sarebbero state completamente diverse ma Ohana significa famiglia e famiglia significa che nessuno viene abbandonato o dimenticato”, ha dichiarato Jessica dopo quanto detto da Nikita al GF Vip.

Nikita Pelizon
Nikita Pelizon

Nikita Pelizon contro la madre: interviene la sorella

Jessica Pelizon ha deciso di fare chiarezza su quanto affermato da Nikita Pelizon al GF Vip e mettere a freno l’ondata di gossip da cui lei e la sua famiglia sono stati travolti. Jessica ha anche messo in chiaro perché sua madre, con tre figli piccoli e senza nessuno che l’aiutasse, non sarebbe stata una grande cuoca e, a detta di Nikita, avrebbe fatto mangiare a lei e ai fratelli soltanto dei tramezzini e dei würstel crudi.

“A Niki non piaceva praticamente nulla da bambina, la mattina odiava fare colazione con le cose dolci e quindi si mangiava i wurstel. Tornando dalla sala mia madre buttava su alla veloce una minestra pronta. Lei non la voleva e allora panino o wurstel ecc”, ha precisato la sorella dell’influencer dopo che già sua madre era intervenuta via social, difendendosi personalmente dalle accuse.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 28-10-2022


Paura per Gabriel Garko: “Grave infortunio a Ballando con le Stelle”

Mauro Icardi licenzia Wanda Nara: “Bloccato il suo assegno da 1 milione di euro”