Natalia Paragoni è scoppiata in lacrime sui social e ha svelato ai fan i motivi per cui soffrirebbe d’ansia.

La fidanzata di Andrea Zelletta, Natalia Paragoni, si è sfogata con i fan dei social svelando di sentirsi “inutile” per il suo lavoro di influencer.“Da quando faccio questo lavoro, ossia tre anni, ogni estate mi chiudo in me stessa e mi sento un po’ inutile. Penso sempre di poter dare di più e non mi accontento. Ho l’ansia da prestazione, dover essere sempre perfetta”, ha ammesso la fidanzata di Andrea Zelletta, e ancora: “Ci sta far vedere qualche debolezza però, perché non sono perfetta e me ne sto rendendo conto”.

Natalia Paragoni: lo sfogo via social

Natalia Paragoni non ha nascosto le sue lacrime sui social e – non senza generare polemiche – ha affermato quanto il mestiere di influencer la faccia soffrire di “ansia da prestazione” e quanto spesso abbia attacchi d’ansia per via della competizione con i suoi colleghi:

“In questo lavoro c’è una competizione molto più amplificata rispetto agli altri. È la prima volta che piango qui, odio essere un peso per gli altri, vorrei far sempre felici le persone e questo non lo sopporto”, ha ammesso. In molti sui social le hanno fatto notare che ci sarebbero problemi ben più seri e che questo, per molti, non sarebbe un motivo valido per soffrire d’attacchi d’ansia. La fidanzata di Andrea Zelletta replicherà alle critiche nei suoi confronti?

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 01-08-2022


Lory Del Santo, la morte del figlio Conor: “Questione di secondi”

Drusilla Gucci, lo sfogo contro Chiofalo: “Non voglio più fare l’amore con te!”