Natale 2020: i ricordi di Maria De Filippi e Mara Venier

Maria De Filippi e Mara Venier ricordano il Natale più bello e come festeggeranno le festività natalizie ai tempi del Covid-19

Maria De Filippi e Mara Venier, protagoniste della copertina del nuovo numero di ‘Oggi’, in edicola questa settimana, raccontano i ricordi più belli del loro Natale:

Venier: “Noi avevamo pochi regali. Era tutto molto umile, ma bello comunque. Il regalo più bello è stato un paio di scarpe di capretto nero, con un filo di tacco: avevo quasi 14 anni e mia madre me le fece trovare”

De Filippi: “A nove anni mio padre mi regalò un motorino. Vivevamo in collina, non c’erano controlli, andavo a 30 all’ora”.

A causa del Coronavirus, Maria De Filippi e Mara Venier, come tantissimi italiani, trascorreranno le festività in maniera austera, senza troppi fronzoli:

Venier: “Oddio, è Natale, ma chi lo sente? Io festeggio pensando a mio nipote Iaio, di tre anni, per cui ho fatto l’albero di Natale e tirato fuori tutti i Babbi Natale che avevo a casa perché lo divertono. Per il resto, c’ho l’ansia. Sarà un giorno come l’altro, per quello che mi riguarda… […] Le restrizioni sono necessarie, non dobbiamo viverle come un peso, questo dico io”

De Filippi: “Ci sono centinaia di morti ogni giorno e la voglia di far festa mi sembra del tutto irrilevante. Parlo della festa pagana, ovviamente, perché quella resta forte a prescindere dal virus e dal dpcm. Quelli che si lamentano mi fanno arrabbiare, ci vuole rispetto per chi perde un proprio caro. Le tavole mancate sono un dettaglio di cui non vale nemmeno la pena parlare […] Trovo inaccettabile questo continuo lamentarsi in una emergenza sociale come quella che viviamo. Basterebbe il buon senso per capire come comportarsi. Mi angoscia di più il pensiero che chi amiamo, possa diventare un pericolo, una minaccia”.

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Maria de Filippi

Tutto su Maria de Filippi →