Poco prima della diretta al GF Vip, Micol Incorvaia ha cantato Faccetta nera e ora rischia di essere denunciata per Apologia del Fascismo.

Micol Incorvaia rischia di essere squalificata e, peggio, denunciata per apologia del fascismo. In tanti tra i fan del programma si sono accorti infatti che la neo-concorrente del reality show stesse canticchiando il motivo di Faccetta Nera mentre si stava preparando in vista della diretta al GF Vip. In tanti stanno chiedendo che vengano presi provvedimenti da parte del reality show visto che quello di Micol sarebbe stato un pessimo messaggio per il pubblico del programma e che la sua potrebbe essere considerata vera e propria apologia di fascismo (e quindi reato passibile di denuncia).

Micol Incorvaia canta Faccetta Nera al GF Vip

Micol Incorvaia potrebbe presto essere squalificata dal GF Vip per aver cantato Faccetta nera, la canzone che, in Italia, è diventata simbolo della Propaganda Fascista. Non è dato sapere perché la sorella di Clizia stesse cantando la canzone e se sia consapevole delle possibile conseguenze: l’Apologia del Fascismo infatti è considerata reato in Italia e per lei oltre alla squalifica potrebbe persino scattare una denuncia. Al momento il GF Vip non ha rilasciato dichiarazioni in merito a quanto accaduto e in tanti si chiedono se lo farà.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 11-11-2022


Barbara D’Urso, gli scatti osé a 65 anni: “Non accetta il declino”

Cristina Quaranta: “La depressione di Marco Bellavia è già finita? Mi deve delle scuse!”