Lucia Annunziata e Antonio Di Bella sono finiti nell’occhio del ciclone per alcune frasi pronunciate durante un fuori onda.

Ospiti al Tg3, Lucia Annunziata e Antonio Di Bella non si sono resi conti di avere i microfoni aperti durante la diretta e si è sentita la giornalista dire – in riferimento alle cittadine Ucraine – Centinaia di migliaia di cameriere, badanti”, mentre il suo collega avrebbe aggiunto: “E di amanti”. In seguito all’accaduto i due hanno scritto una lettera di scuse pubblicata dall’Ansa.

Lucia Annunziata
Lucia Annunziata

Lucia Annunziata: la lettera di scuse

Lucia Annunziata e Antonio Di Bella sono stati costretti a scusarsi per quanto da loro affermato durante un fuori onda al Tg3. “Frasi che al di là del contesto e delle intenzioni sono suonate inopportune, offensive, e soprattutto un atto di estrema stupidità. Un inciampo che un conduttore dovrebbe sempre saper evitare. Me ne scuso, sinceramente. Il lavoro che come trasmissione stiamo facendo da tempo con cura e precisione sulla crisi spero dimostri quanto il nostro impegno nei confronti dell’Ucraina e dei suoi cittadini sia senza alcuna ambiguità al loro fianco”, ha scritto Antonio Di Bella, mentre Lucia Annunziata ha aggiunto:

“Rilevo dai social che alcuni miei commenti in studio ‘fuori onda’ nello speciale Tg3 sulla guerra possono avere offeso la comunità ucraina in Italia e in particolare la sua componente femminile. Erano frasi da non pronunciare. Me ne rammarico e chiedo scusa alle donne e agli uomini della comunità ucraina in Italia”. Le loro scuse basteranno a placare le polemiche suscitate dalla vicenda?

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 25-02-2022


Giorgio Manetti insieme all’ex di Brosio? La verità del Gabbiano

Daniele Silvestri, arrestata la moglie: dopo il furto aggredisce un vigilante