Guendalina Tavassi ha testimoniato contro l’ex marito, Umberto D’Aponte, durante il processo che lo vede protagonista per maltrattamenti.

Durante il processo contro Umberto D’Aponte, la sua – ormai – ex moglie, la showgirl Guendalina Tavassi, ha confessato per la prima volta difronte ai giudici le violenze che avrebbe subito dal 2015 al 2021 proprio da parte del suo ex, padre dei suoi figli. Più volte in questi anni Guendalina Tavassi si è mostrata con i segni delle percosse via social e durante la sua deposizione in tribunale ha fornito un quadro agghiacciante:

“Avevo paura per i miei bambini che chiedevano al papà di fermarsi e piangevano. Lui faceva cose pericolose e non sapevo come fermarlo. Una volta mi ha rotto il naso lanciando le chiavi della mia auto: sanguinavo e mio figlio ha chiesto aiuto ai vicini urlando: ‘Mamma sta morendo’. Mi volevano ricoverare, ma sono voluta tornare a casa”, ha dichiarato l’ex naufraga (stando a quanto riporta Tgcom24).

Guendalina Tavassi contro Umberto D’Aponte

Guendalina Tavassi è stata di parola e, dopo aver lasciato intendere cosa l’ex marito le avesse fatto, ha sporto denuncia. In queste ore la showgirl ed ex naufraga ha testimoniato in tribunale, fornendo dettagli agghiaccianti su quanto avrebbe subito in questi anni.

La denuncia è scattata alcuni mesi fa quando – dopo la loro rottura – Umberto D’Aponte avrebbe assalito Guendalina e il suo attuale fidanzato (Federico Perna) mentre i due si erano recati a prendere i figli di lei a scuola. In quell’occasione Guendalina si era mostrata con il volto tumefatto via social, ma non aveva svelato apertamente cosa le fosse accaduto.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 20-09-2022


Simona Ventura: “La Littizzetto ha 22 case? La Parietti 10? Beate loro, io meno”

Meghan Markle chiede di parlare con Carlo III: i retroscena sull’incontro privato