Francesca Cipriani: “A 19 anni, un uomo cercò di violentarmi”

Francesca Cipriani, a Domenica Live, ha raccontato un episodio traumatico della sua vita risalente a quando aveva 19 anni.

Francesca Cipriani, tornata in tv recentemente nella nuova edizione de La Pupa e il Secchione e Viceversa, a Domenica Live, ha raccontato nei dettagli un episodio traumatico vissuto all’età di 19 anni.

Nel suo paese d’origine, Sulmona, provincia dell’Aquila, Francesca Cipriani, infatti, ha dichiarato di aver subito un tentativo di violenza da parte del proprietario di un negozio nel quale stava lavorando:

È successo quando avevo 19 anni, a Sulmona, ero al primo approccio lavorativo. Ero stata assunta in questa boutique. Il proprietario, che aveva circa 50 anni, all’orario di chiusura, mi ha sequestrata nel negozio, mi ha bloccato dietro un bancone e ha cercato di violentarmi. Cercavo di districarmi dalla situazione ma lui era più forte di me. Mi è andata via la parola, il respiro e sono svenuta. È stato un calvario durato più di un’ora. Lui si è spaventato e mi ha liberata e sono riuscita a scappare. Fuori dal negozio, c’era mia madre che mi ha portato in ospedale. Ero sotto shock. Mia madre capì subito e denunciammo.

Stando alle successive dichiarazioni della showgirl, l’uomo ha subito un processo ed è stato condannato.

Durante l’intervista, la Cipriani ha ricevuto anche un video-messaggio da parte della madre Rita che ha invitato le donne vittima di violenza a denunciare subito:

Voglio chiederti scusa per non essermi accorta subito di quello che stava succedendo. Ricordo la paura di quel periodo: essendo un centro piccolo, dovevamo per forza passare davanti a quel negozio. Giustizia è stata fatta ma sono cose che restano per sempre nell’animo delle donne. Consiglio a tutte le donne di denunciare subito. Ti auguro sempre di incontrare uomini degni di essere chiamati tali.

La risposta della Cipriani:

Mia mamma è la mia vita. Lei era ignara di quello che stava succedendo. Sono stata sfortunata con gli uomini.