Fedez, l’appello ai preti: “Non rompete le palle alle donne che scelgono di abortire”

Fedez, su Twitter, risponde ad un sacerdote che invita gli influencer a condannare l’aborto come gesto delle donne contro la vita

Nelle scorse ore, Fedez, sui propri social, ha risposto all’appello di un sacerdote che ha invitato gli influencer a condannare pubblicamente l’aborto. Ecco lo scambio di tweet, su Twitter, tra il prete ed il cantautore:

Appello a tutti i #preti: Non rompete le palle alle donne che scelgono di abortire. Grazie.

L’interprete, campione di vendite per il singolo estivo ‘Mille’ (inciso assieme ad Orietta Berti e Achille Lauro), in vetta alla classifica da diverse settimane, in questi anni, ha sposato diverse cause socialmente rilevanti nel dibattito socio-politico del nostro Paese: dal Ddl Zan all’eutanasia legale (firmando con la moglie Chiara Ferragni il referendum)

Io non ho l’obiettivo di entrare in politica. Io e Chiara Ferragni siamo cittadini ed entriamo nel dibattito pubblico parlando di cose che riguardano noi e voi. Silvio Berlusconi fa l’imprenditore e il politico, Montezemolo fa l’imprenditore e dice la sua. Briatore fa l’imprenditore e dice la sua e invece Fedez e Chiara Ferragni vanno regolamentati…

Durante il primo lockdown, nel marzo 2020, il rapper e la dolce consorte hanno organizzato una raccolta fondi per la creazione di nuovi posti letto all’interno del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano per arginare l’emergenza sanitaria di fronte ad un virus allora sconosciuto come il Covid-19.