Cecilia Capriotti contro la tata di Tommaso Zorzi: “Vergognati, ti denuncio…”

Cecilia Capriotti, appena uscita dal Grande Fratello Vip, risponde per le rime alla tata di Tommaso Zorzi che sui social l’aveva criticata

Appena uscita dalla Casa del Grande Fratello Vip, dalla quale lunedì scorso è stata eliminata al televoto, Cecilia Capriotti non si risparmia sui social. La showgirl, infatti, si è attivata da subito per replicare alle critiche mosse nei suoi confronti nelle scorse settimane su Twitter e su Instagram.

In particolare, Cecilia Capriotti ha scelto di rispondere al tweet scritto lunedì sera da Cecilia, la tata di Tommaso Zorzi. La tata dell’influencer aveva messo in dubbio l’età confessata in diretta dalla showgirl, la quale inizialmente, a domanda diretta di Alfonso Signorini, aveva fatto sapere di avere 40 anni, salvo poi correggersi (su sollecitazione di Antonella Elia) e ammettere di averne 44.

Qualcuno sui social ha fatto notare alla ormai ex gieffina che la tata di Zorzi non è italiana e che quindi qualche errore grammaticale le può essere perdonato. Sophia, per esempio ha scritto:

Intanto è straniera quindi se sbaglia il massimo che puoi fare è correggerla e non attaccarla così. 2 che cosa vuoi raccontare a Tommaso esattamente?che hai denunciata sua tata dandole pure della maleducata? “Altri insulti e ti denuncio” dove lo vedi l’insulto?

Ricordiamo che la Capriotti, appena uscita dal reality di Canale 5, a Casa Chi ha dato della stratega a Maria Teresa Ruta (ma non solo!). E pensare che proprio con la Ruta sembrava aver instaurato un rapporto di stima reciproca (peraltro, il mistero dell’età è nato quando la Capriotti ha spiegato di sentirsi quasi come una figlia della coinquilina).

Va, infine, aggiunto che lunedì scorso Alfonso Signorini ha svelato che quando la conobbe per la prima volta tanti anni fa, la Capriotti gli raccontò di essere laureata, circostanza questa che non corrisponde alla realtà.

Insomma, pare proprio che qualche piccola distrazione biografica e anagrafica Cecilia ogni tanto se la conceda.

Foto via Facebook