Uomini e Donne, Matteo Guidetti tronista? L'ipotesi

Matteo Guidetti possibile tronista di Uomini e Donne dopo il no di Sara Shaimi?

Matteo Guidetti, protagonista dell'ultima stagione di 'Uomini e Donne', dopo aver ricevuto un no da Sara Shaimi (che ha preferito uscire dal programma assieme a Sonny Di Meo), intervistato dal magazine ufficiale della trasmissione di Maria De Filippi, non ha escluso che possa accettare la proposta di sedersi, a settembre, sulla poltrona rossa in qualità di tronista. Ecco le sue dichiarazioni in merito ad una eventuale proposta della redazione del programma di Canale 5:

"Se rispondessi di no, sarebbe una bugia. Mi piacerebbe vedere per una volta qualcuno fare qualcosa per me. In amore ho sempre dato e ricevuto meno: vengo dato per scontato. Vorrei vicino a me una ragazza capace di restituirmi quelle stesse certezze che io cerco di dare a lei, una dona che mi faccia sentire speciale e amato, in grado di arginare la mia diffidenza e gelosia. Qualcuno che capisca di cosa ho bisogno e mi venga incontro. Una donna dinamica, vivace e con senso dell’umorismo. È pur vero però che alla fine sono convinto di essere più bravo a corteggiare che a farmi corteggiare. Se Maria dovesse intercedere per me, forse potrei essere più fortunato".

Grazie all'esperienza di 'Uomini e Donne', l'ormai ex corteggiatore ha avuto la possibilità di crescere sotto tanti punti di vista e rafforzarsi in alcuni aspetti caratteriali:

"È un percorso che ti accresce, ti rafforza e ti porta a fare inevitabilmente tutto un lavoro sulla tua autostima. Io non sono mai stato uno che crede troppo in se stesso. Pensi che ero convinto che non mi avrebbero preso neppure ai casting per scendere a corteggiare Sara. Essere sotto i riflettori e doversi confrontare costantemente con le persone però, ti costringe a fare i conti con le tue paure e sentirmi ben voluto da chi ha seguito il mio percorso mi ha fatto davvero piacere. Uomini e Donne nasceva per me come esperienza per mettermi alla prova, sfidare le mie debolezze e sconfiggere una timidezza che mi accompagna da sempre. Nonostante avessi un passato sentimentale travagliato, volevo continuare a cercare l’amore. Il mio sogno più grande è sempre stato quello di crearmi una famiglia. A volte ho paura di non riuscirci: più si cresce e più si diventa esigenti, ma non perdo la speranza".

  • shares
  • Mail