Valentina Ferragni e Luca Vezil hanno trascorso una vacanza da sogno alle Hawaii, ma il loro viaggio di ritorno è stato un vero incubo.

Dopo alcuni giorni di relax vissuti alle Hawaii, Valentina Ferragni e il fidanzato Luca Vezil si sono trovati a dover fare i conti con un vero e proprio incubo a causa della compagnia aerea con cui hanno scelto di viaggiare. I due hanno perso la coincidenza per il loro volo di ritorno a causa di un ritardo mostruoso e a seguire avrebbero perso i bagagli.

 “Con Airtag so che le mie valigie sono qui, ma non possiamo prenderle”, ha dichiarato Valentina Ferragni nelle sue stories via social e a seguire ha fatto sapere che la compagnia, difronte alle loro proteste, avrebbe allertato le forze dell’ordine: “Hanno chiamato la polizia perché dicono che non possiamo stare seduti per terra, dicono perché siamo pericolosi. La peggiore esperienza in vita mia”.

Viaggio da incubo per Valentina Ferragni

Valentina Ferragni ha vissuto l’ennesima esperienza da incubo: dopo la vacanza alle Hawaii con il fidanzato Luca Vezil lei stessa ha raccontato ai fan la disavventura vissuta a causa della compagnia aerea con cui si è trovata a viaggiare. Tra ritardi eccessivi (che hanno fatto perdere ai due ben due aerei) e la scomparsa dei bagagli, Valentina e il fidanzato si sono ritrovati a tornare a Milano rimpiangendo il loro soggiorno paradisiaco.

“Abbiamo perso tutte le coincidenze. Abbiamo lasciato Lanai da 24 ore e abbiamo perso due volte i nostri quattro maledetti aerei. Non ho parole”, si è sfogata l’influencer via social. Lei e Vezil hanno dormito in aeroporto e a seguire si sono imbarcati su un volo per Amsterdam sperando di arrivare quanto prima a casa loro, a Milano.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 23-05-2022


Rita Dalla Chiesa ingannata da un venditore ambulante, lo sfogo: “Mi ha rubato tutti i soldi”

Gianluca Vacchi in lacrime per la figlia: “Quando me l’hanno detto stavo per svenire”