Stefania Sandrelli è una delle attrici più amate del cinema italiano. Ha all’attivo più di 100 film e ha vinto 3 David di Donatello su 11 candidature. Nel 2005 ha ricevuto il Leone d’Oro alla carriera alla 62esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Nata a Viareggio il 5 giugno del 1986, a 16 anni si fidanza con il cantante Gino Paoli. Nel 1964 dall’amore tra lei e l’artista nasce la figlia Amanda.

A 15 anni diventa famosissima grazie al film Divorzio all’italiana del 1961, con la regia di Pietro Germi e al fianco di Marcello Mastroianni. Tre anni dopo gira Sedotta e abbandonata, diventando nota pur avendo meno di vent’anni.

Negli anni Settanta arriva la definitiva consacrazione per l’attrice viareggina, che recita per Ettore Scola nel 1974 in C’eravamo tanto amati. Due anni più tardi è al fianco di Burt Lancaster nel film Novecento.

Nel decennio successivo abbraccia il genere erotico, dividendo la critica per le sue partecipazioni in Io sono mia ma soprattutto ne La chiave per la regia di Tinto Brass. Nel 1988 vince il David di Donatello per Mignon è partita. In questi anni recita anche in Eccezziunale veramente e Vacanze di Natale.

 

Stefania Sandrelli negli anni Novanta e Duemila

Negli anni Novanta e Duemila invece c’è sempre più spazio per la televisione. Recita ne Il maresciallo Rocca (1996-2001), Caro maestro 2, le tre serie de Il bello delle donne, La tassista, Renzo e Lucia, Non è stato mio figlio. In alcune occasioni diventa anche testimonial pubblicitaria. Nel 2001 e 2002 vince gli altri due David di Donatello, rispettivamente per L’ultimo bacio e Figli/Hijos. Nel 2018 riceve il David speciale alla carriera grazie ai suoi tanti film.

Per quanto riguarda la vita privata, nel 1972 sposa l’abbiente imprenditore romano Nicky Pende. Nel 1976 lo lascia, ma due anni prima da lui ha il figlio Vito.

 

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più