Sopracciglia dal disegno perfetto; linea bocca perfetta; trucco sempre in ordine. Il trucco semipermanente è oggi utilizzato non solo dalle star ma anche da un pubblico femminile sempre più vasto.

Cos’è il tatuaggio semipermanente

Chi scrive è estetista a Firenze da tanti anni nonché titolare di centro estetico a Firenze e dermopigmentista abilitata.

Sempre più di frequente capita di notare su varie riviste, foto di attrici e star con sopracciglia perfette, labbra ben definite ed un trucco occhi invidiabile. Svelare il mistero, per chi lo fa di lavoro, è semplice: si tratta di tatuaggio semipermanente, o dermopigmentazione.

Cos’è il tatuaggio semipermanente?

La dermopigmentazione o trucco permanente, detta anche tatuaggio semipermanente, è una tecnica estetica effettuata mediante l’introduzione di micro-pigmenti nello strato superficiale della pelle, a mezzo di un ago montato su uno strumento specifico (una macchina specifica); gli aghi hanno varia misura e la profondità varia a seconda del punto da trattare.

Parente stretto della dermopigmentazione (per sopracciglia) è il microblading, tecnica più remota, la quale anziché utilizzare la macchina, utilizza microlame imbevute di pigmento colorato (è manuale).

tatuaggio sopracciglia prima e dopo

La dermopigmentazione fa male?

I pigmenti inseriti devono essere bioassorbibili e privi di sostanze nocive, secondo apposita normativa (anche europea). Tutto il materiale utilizzato nel trattamento deve essere monouso.

Se la tecnica è correttamente effettuata e non vi sono controindicazioni che dipendono dalle condizioni di salute della persona, il trucco permanente non presenta rischi.

A cosa serve il trucco semipermanente?

La dermopigmentazione viene utilizzata per intensificare il colore delle labbra e/o perfezionarne la forma, creando anche un effetto volume, correggere visivamente i difetti di forma dell’occhio nonché armonizzare lo sguardo. Tuttavia l’applicazione più conosciuta è con riguardo alle sopracciglia, per intensificarne il colore o ricostruire le sopracciglia mancanti, andando a disegnare attraverso il pigmento i peli che compongono il sopracciglio (anche con effetto sfumato).

Quanto dura il trucco semipermanente?

Il trucco semipermanente non è eterno ma ha durata considerevole (anche oltre un anno), anche se è necessario procedere a ribattitura al fine di mantenere la linea del disegno.

Chi può fare la dermopigmentazione?

E’ necessario (almeno in alcune regioni) aver conseguito apposita abilitazione per essere dermopigmentista, non basta essere estetisti qualificati.

In ogni caso il trucco permanente non può essere fatto a casa: è necessario affidarsi a professionista qualificata, che effettuerà lo studio preliminare del disegno da realizzare e del colore da inserire, ed è necessario sottoscrivere un consenso informato.

Sopracciglia tatuate: trucco semipermanente per eccellenza

Come si fa il tatuaggio sopracciglia?

Le tecniche di tatuaggio sopracciglia/o trucco permanente sopracciglia sono varie: la tecnica di dermopigmentazione a macchina riesce solitamente ad inserire il colore con maggior precisione rispetto al microblading. Due le tecniche principali di cui esistono molteplici varianti.

La Dermopigmentazione 3D si utilizza per ricostruire parti mancanti delle sopracciglia oppure quando non vi è la presenza di sopracciglia. L’effetto ricercato è solitamente naturale.

La Dermopigmentazione Ombrè o sfumato è focalizzata su effetti di luce ombra, al fine di creare un effetto pieno e ben delineato delle sopracciglia.

Quanto dura la seduta di trucco permanente sopracciglia?

La durata del trattamento nel centro estetico così come il numero delle sedute può variare, di solito sono necessarie almeno due sessioni per un totale di alcune ore al fine di una realizzazione a regola d’arte e in sicurezza.

Quanto costa il trucco semipermanente sopracciglia? Il prezzo della dermopigmentazione delle sopracciglia (e del microblading) dipende dalla tecnica richiesta; la realizzazione del trattamento base, comprensivo delle sedute necessarie, ha solitamente un prezzo base di € 400 fino ad € 700.

Tatuaggio labbra: linea bocca perfetta

Come si effettua il tatuaggio delle labbra?

Il tatuaggio labbra o trucco permanente labbra, viene effettuato sul contorno labbra o sulle labbra, inserendo il pigmento di colore al fine di marcarne colore e contorno.

Quali sono le tecniche di dermopigmentazione labbra e bocca? Le tecniche di dermopigmentazione o trucco permanente per labbra e bocca sono varie e possono permettere di soddisfare diverse esigenze e preferenze.

Si riportano di seguito le tecniche principali per tatuaggio semipermanente bocca pur dovendo considerare che gli effetti possono essere modellati secondo l’esigenza della cliente, potendosi personalizzare alcuni dettagli ma rispettando rigorosamente il disciplinare di esecuzione.

La Dermopigmentazione bocca Candy Lips ha come scopo correggere e valorizzare il disegno delle labbra, per un colore ed aspetto naturale.

La Dermopigmentazione bocca Lips 3D Volume permette la correzione estetica di disegno della bocca, con possibilità di donare un colore più intenso e dare un effetto volume.

Quanto dura la seduta di trucco permanente labbra e bocca?

La durata del trattamento nel centro estetico così come il numero delle sedute può variare soggettivamente, solitamente sono necessarie almeno due sessioni per un totale di alcune ore al fine di una realizzazione a regola d’arte e in sicurezza.

Quanto costa il trucco permanente labbra e bocca?

Il prezzo della dermopigmentazione o trucco permanente labbra e bocca dipende dalla tecnica richiesta; la realizzazione del trattamento base, comprensivo delle sedute necessarie, ha solitamente un prezzo base di € 450 fino ad € 800=.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 16-06-2022


Lory Del Santo contro Marco Cucolo: “Mi ha delusa, non voglio passare la mia vita con una persona così”

Vittoria Deganello e la storia con un calciatore, la sorella di lui: “Non c’entro niente”