L’ex volto de I Cesaroni, Niccolò Centioni, ha confessato di aver vissuto un periodo buio da cui sarebbe uscito grazie a Claudio Amendola.

Dopo aver vestito i panni di Rudi ne I Cesaroni, Niccolò Centioni è progressivamente sparito dalle scene e lo stesso attore ha confessato a Diva e Donna che avrebbe attraversato un lungo e frustrante periodo lavorativo a causa dell’assenza di nuovi ingaggi cinematografici. A sorpresa, a proporgli una nuova opportunità, sarebbe stato Claudio Amendola, che lo ha visto crescere sul set de I Cesaroni. “Sono felice di tornare al suo fianco. Lui mi ha visto crescere. Le parole che mi ha detto mi hanno riempito il cuore. Mi sono sentito un dio quel giorno, quando mi ha chiamato per propormi un ruolo in una nuova serie poliziesca. Mi sono sentito rinascere”, ha dichiarato l’attore in merito al ruolo che andrà a ricoprire in una fiction che uscirà nel prossimo autunno.

Claudio Amendola
Claudio Amendola

Niccolò Centioni e Claudio Amendola: la confessione

Dopo l’avventura de I Cesaroni Niccolò Centioni avrebbe vissuto un periodo buio e lui stesso ha confessato che sarebbe persino finito a fare il lavapiatti. “Di colpo non ti chiama più nessuno. Un vuoto enorme. Ti fai mille domande, senza risposta“, ha confessato l’attore. In seguito ha deciso di trasferirsi per un periodo a Londra e, una volta tornato in Italia, ha ricevuto una proposta lavorativa da parte di Claudio Amendola, che gli ha offerto un ruolo da “poliziotto corrotto” in una nuova fiction che uscirà nel prossimo autunno. In tanti non vedono l’ora di sapere quale sarà il suo nuovo lavoro in tv e l’attore ovviamente non ha mancato di manifestare la sua gratitudine verso Amendola, diventato un suo grande amico.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 04-02-2022


Alex Zanardi: come sta dopo 20 mesi dal tragico incidente

Gilles Rocca: “Vi spiego perché non ho smesso di lavorare a Sanremo”