La procura di Roma ha aperto un’inchiesta sulla morte di Piero Sonaglia, l’assistente tv scomparso durante una partita di calcetto.

Saranno disposti ulteriori accertamenti sulle cause della morte di Piero Sonaglia, l’assistente televisivo che è scomparso a seguito di un malore accusato durante una partita di calcetto (mentre si trovava con suo figlio ed alcuni amici). Nei prossimi giorni sul corpo di Sonaglia verrà eseguita l’autopsia che servirà a comprendere se il malore possa esser stato accidentale o se possa aver avuto a che fare con uno scontro durante la partita di calcetto.

Morte Piero Sonaglia: aperta un’inchiesta

La procura di Roma ha aperto un’inchiesta sulla scomparsa di Piero Sonaglia, l’assistente tv di alcuni celebri programmi di Maria De Filippi scomparso a causa di un malore avuto durante una partita di calcetto. Nei giorni scorsi in tanti tra i personaggi tv che avevano collaborato con lui gli hanno dedicato parole d’affetto e di cordoglio.

Tra questi anche la stessa Maria De Filippi, che attraverso i canali social dei suoi programmi tv ha detto: “Fa davvero malissimo. La tua voce, il tuo volto, il tuo sguardo attento, il tuo modo di esserci, la capacità di ascoltare. Sempre teso a cercare di fare la cosa giusta”, e ancora: “Ho iniziato con te. Ho vissuto il mio lavoro sempre con te, con il tuo sorriso e le tue spalle forti, pronto a portare la tua squadra e me per prima, sempre sani e salvi in porto. Nel modo giusto, per tutti”.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 06-04-2022


Georgette Polizzi, il dramma: “La bast*** è tornata”

Laura Pausini e le nozze saltate con Paolo Carta: la confessione della cantante