Morte Maradona, Marco Cartasegna: “Non è stato il 2020 ma la cocaina” (video)

Marco Cartasegna commenta la morte di Diego Armando Maradona: “Non è stato il 2020 ma la cocaina” (video) Scoppia la polemica sul web

Ieri sera, Marco Cartasegna, sul proprio account Instagram, ha commentato la morte di Diego Armando Maradona, a 60 anni, a causa di un attacco cardiorespiratorio.

“Pare che sia morto Maradona. Andando oltre il far finta che me ne freghi qualcosa, mi dispiace perché è morta una persona ma non me ne frega niente, ho trovato la risposta ad una domanda che mi chiedevo da anni. Cioè quanto il corpo umano possa resistere al devasto più totale di droga ecc… La risposta è 60 anni. Tutti quelli che stanno dicendo che questa è stata l’ennesima tragedia, che non vedono l’ora che finisca questo 2020, non è stato il 2020, è stata la cocaina”.

Le parole dell’influencer hanno mandato su tutte le furie i tifosi del Pibe de Oro. Stamattina, l’ex tronista di ‘Uomini e Donne’, con una serie di Instagram Stories’, ha cercato di motivare, senza retrocedere di un millimetro, le proprie posizioni sull’asso argentino:

“Rispondo ai napoletani che mi stanno scrivendo in modo affettuoso. Non è che se mi insultate io cambio idea o cancello le storie. Il politicamente corretto a me non piace. Io non devo stare a quello che voi pensante sennò mi insultate, non mi interessa. Rivendico quello che ho detto, che può essere anche sbagliato. Ma proprio perché non accetto la dinamica per cui adesso io dopo gli insulti dovrei cambiare idea lo lascio, anche se magari ho sbagliato perché sono stato insensibile. Ma non penso perché credo di aver fatto ironia su una persona che non è parente di nessuno di voi. Non accetto queste dinamiche, le odio”.