Miriam Leone si è sposata con Paolo Carullo

Il “sì” pronunciato nel Santuario di Santa Maria la Nova a Scicli. La cerimonia organizzata nel massimo riserbo fino all’ultimo momento.

Dagospia aveva lanciato l’indiscrezione tempo fa, ora è realtà: nel pomeriggio di sabato 18 settembre Miriam Leone e il suo compagno Paolo Carullo si sono detti sì nella splendida cornice di Scicli, nel Santuario di Santa Maria la Nova. Per la coppia, unita da due anni, l’organizzazione è avvenuta nel massimo riserbo, senza indiscrezioni che potessero far pensare ad un imminente matrimonio in arrivo.

Per far sì che tutto fosse fatto ‘sottovoce’ il comune Siciliano era persino arrivato ad annunciare un’ordinanza che obbligava la chiusura al traffico di alcune vie del paese guarda caso proprio nel pomeriggio delle nozze della coppia. Questa mossa ha fatto storcere il naso a qualcuno che voleva evidentemente vederci chiaro. Diverse persone così si son ritrovate nel bel mezzo del movimento, incuriosite da ciò che stava accadendo. Una volta saputo l’evento, son rimasti appostati a pochi metri dall’ingresso del Santuario.

Prima di entrare in chiesa, l’attrice fasciata in uno splendido abito bianco ricamato si è ritrovata davanti i curiosi ad attenderla. Acclamata dai presenti, sorridente ha ringraziato per gli auguri ricevuti ‘in diretta’. Al termine della cerimonia, quindi dopo il sì, la festa organizzata a nel Castello di Donnafugata. Sui social, immancabili le foto: prima lo scatto all’esterno del Santuario accompagnato da due semplici frasi: “Una felicità indescrivibile” e “Ni maritamu” (“Ci siamo sposati), poi le stories condivise dagli invitati.

E pensare che per cercare di ‘depistare’ gli indizi sulle nozze, persino la stessa ex Miss Italia aveva provato ad allontanare qualsiasi ipotesi. Un anno fa disse su Instagram stories:

Leggo di news che dicono che starei per sposarmi. Ma io non vedo ancora l’anello! Ho ricevuto una valanga di telefonate di gente offesa perché non era stata né invitata né informata, in particolare ci sono rimaste male le zie in Sicilia: mi tengono pronto il corredo da anni. Spiace deludere, niente nozze. Però confermo che la persona c’è.