Fedez in tribunale accusato di diffamazione, non può esserci perché “sta preparando Sanremo”: udienza rinviata

Fedez, accusato di aver diffamato una giornalista, ha invocato il legittimo impedimento. Udienza rinviata al 13 luglio prossimo

Questa mattina al tribunale penale di Livorno ha avuto luogo l’udienza che vede imputato Federico Lucia, in arte Fedez. Il rapper è accusato di aver diffamato via social la giornalista de ‘Il Giornale’ Chiara Giannini, all’epoca dei fatti firma di ‘Libero’.

L’avvocato Muriel Petrucci, che oggi ha assistito la Giannini sostituendo il legale Valentina Tognocchi, ha spiegato che il rapper ha invocato il legittimo impedimento. Sentita la parte civile, il giudice ha rinviato l’udienza al 13 luglio prossimo alle ore 14.00.

La richiesta del cantante, che ha chiesto di essere sentito, è legata all’impossibilità di essere presente in tribunale per “ragioni lavorative“. In particolare, Fedez, stando a quanto riportato dall’avvocato Petrucci, “sarebbe impegnato a preparare Sanremo“, al quale prenderà parte dal 2 al 6 marzo in coppia con Francesca Michielin.

Fedez: di cosa è accusato e perché?

Al centro del processo, lo ricordiamo, ci sono alcune frasi scritte dal cantante su Instagram e indirizzate alla Giannini. Nel dettaglio, Fedez, come riporta l’atto di citazione a giudizio, avrebbe definito la giornalista “giornalaia”, indirizzandole la frase “giornalista di Libero dall’inviato di guerra ai finti scoop da Novella 2000 su di me. Brutta fine eh?” e “accusandola – scrive il pm – di aver pubblicato un articolo completamente fasullo su di lui“.

Da segnalare – per mera cronaca – che Fedez nelle scorse ore ha pubblicato una serie di storie su Instagram dalle quali sembrerebbe trovarsi nella sua casa a Milano in compagnia della moglie (incinta) Chiara Ferragni e dello splendido figlio Leone.

Intanto proprio oggi il Festival di Sanremo sembra essere nuovamente a rischio, con il direttore artistico e conduttore Amadeus che sarebbe pronto a dimettersi, a seguito della presa di posizione via Twitter del ministro della Cultura Dario Franceschini. Ma questa è un’altra storia.

I Video di Gossip Blog