Awed minacciato di morte sui social: “Questa notte, non ho chiuso occhio”

Awed, vincitore dell’ultima edizione dell’Isola, ha dichiarato di essere rimasto turbato da una minaccia di morte che ha ricevuto.

Awed, youtuber e influencer, ha deciso di raccontare un episodio spiacevole che gli è capitato, e che l’ha turbato non poco, parlandone attraverso una serie di Instagram Stories.

In breve, il vincitore della quindicesima edizione de L’Isola dei Famosi ha ricevuto una minaccia di morte. Il messaggio è stato ricevuto dal suo amico Amedeo Preziosi che l’ha prontamente inoltrato ad Awed.

Il contenuto di questo messaggio, come scritto in apertura, ha turbato Awed al punto da non riuscire a prendere più sonno:

Questa notte, Amedeo ha ricevuto in direct questo messaggio riguardante me e ha deciso di inoltrarmelo. Inoltrare una minaccia di morte, all’una di notte, ad un soggetto ansioso come me non è la cosa più saggia da fare… Inutile dire che questa notte io non ho chiuso occhio, perché l’idea di essere bruciato vivo ti crea un po’ di paura inconscia. È un messaggio che è arrivato da un profilo fake ed è una cosa che non mi fa stare tranquillo.

Awed minacciato di morte: “Andrò fino in fondo”

La parte negativa dell’avere successo sui social, come sappiamo, è essere subissati di insulti da parte dei cosiddetti haters.

Awed non ha problemi nell’incassare gli insulti a patto che il limite non venga oltrepassato come in questo caso:

Ricevere insulti sui social ci sta, è una cosa che metti in preventivo quando decidi di esporti su un social network. Fa parte del gioco. Però non fa più parte del gioco quando gli insulti si trasformano in minacce, perché tante volte chi guarda dall’altra parte crede che, da quest’altra, chi ci mette la faccia, non sia un essere umano a tutti gli effetti.

Per questo motivo, lo youtuber 24enne napoletano ha deciso di andare a fondo nella vicenda per scoprire il mittente di questo messaggio:

Una minaccia nella vita reale non è lecita, tu non puoi uscire di casa e minacciare qualcuno di morte, non capisco allora perché una minaccia debba essere lecita su un social. Questo per dirvi che ho deciso di andare fino in fondo a questa faccenda e di scoprire chi si nasconde dall’altra parte della tastiera.