Asia Argento choc sul regista Rob Cohen: “Ha abusato di me”

Le parole di Asia Argento: “Successe nel 2002. Non l’ho denunciato perché non avevo capito cosa fosse successo. Non volevo raccontarlo…”

Scoppia un’altra bomba dopo le ultime dichiarazioni di Asia Argento rilasciate prima in un’intervista a Corriere.it e poi a Verissimo, dove sarà ospite domani, sabato 23 gennaio. Si parla nuovamente di uno scandalo sessuale, ricordiamo perfettamente il caos molestie che si generò nel 2017 in seguito al caso legato ad Harvey Weinstein. Allora l’attrice seguita su Instagram da oltre 63omila followers raccontò di essere stata violentata dal produttore cinematografico e le conseguenze professionali nonché giuridiche sull’uomo furono inevitabili.

Dalle prime accuse di molestie denunciate da alcuni grandi nomi dello showbiz internazionale (che portò alla nascita del movimento MeToo) al verdetto giunto lo scorso marzo 2020: 23 anni di carcere per due reati, un episodio di violenza sessuale accaduto nel 2013 e per aver costretto una donna a del sess0 0rale nel 2006.

A proposito di ciò nel programma di Canale 5 ha commentato: “Penso che se lo meriti. Non l’ho perdonato perché non si può perdonare una persona che ha fatto quelle cose a così tante donne. Penso che sia nel posto dove merita di stare”

Oggi Asia Argento è una donna determinata a non nascondere nulla e per farlo ha scritto un’autobiografia intitolata Anatomia di un cuore selvaggio che tra pochi giorni sarà in libreria.

Asia Argento choc su Rob Cohen: “Questa è la verità”

Stavolta l’attrice punta il dito contro un altro nome grosso del cinema internazionale: il regista Rob Cohen. Queste le parole a Corriere.it:

Ne parlo per la prima volta. Successe nel 2002 mentre giravamo xXx. Abusò di me facendomi bere il Ghb (la droga dello stupri, ndr), ne aveva una bottiglia. Ai tempi sinceramente non sapevo cosa fosse. Mi sono svegliata la mattina nud4 nel suo letto.

Certamente l’accusa non passerà inosservata, per questo Asia sembrerebbe pronta alle conseguenze che potrebbero arrivare di qui a breve. Sottolinea che la sua “è la verità”:

La cosa più pura di questo MeToo è che una donna si riconosce nell’altra. Se uno tiene una bottiglia di Ghb sicuramente l’avrà dato anche ad altre

A Verissimo aggiunge:

Non l’ho denunciato perché non avevo capito cosa fosse successo. L’ho scoperto dopo parlando con un mio amico che mi ha aperto gli occhi su quella sostanza. Non so che cosa porti un uomo a voler andare a letto sostanzialmente con un cadavere. Non volevo raccontarlo per non alzare un nuovo polverone, però altre due donne hanno parlato contro di lui, tra cui sua figlia, e allora l’ho fatto.

La sua vita però è stata caratterizzata dal rapporto con i suoi genitori e in particolare con sua madre, Daria Nicolodi scomparsa da poco tempo. Nel libro da lei scritto anche una citazione a dei tristi episodi capitati in passato…

 

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Asia Argento

Tutto su Asia Argento →