Al Bano Carrisi è tornato a parlare di sua figlia Ylenia Carrisi – scomparsa nel 1993 – a Oggi è un altro giorno.

Al Bano Carrisi non ha mai superato la scomparsa di sua figlia, Ylenia Carrisi, sparita misteriosamente durante un viaggio a New Orleans, dove si era recata per scrivere un libro sui senzatetto. Il cantante è tornato a parlare della sua primogenita a Oggi è un altro giorno, ricordando che carattere avesse Ylenia e quanto a lui faccia male ancora oggi parlare di sua figlia.

“Mi disse che doveva scrivere un libro sugli homeless, sui senzatetto. Le feci notare che era a un passo dalla laurea, che doveva arrivare prima al traguardo, ma lei mi rispose che ero un borghese e che quello per lei era il momento giusto per scrivere il suo libro. Non ci fu niente da fare, era maggiorenne e decise cosa fare. La vita poi è andata come doveva andare. Meno ne parlo e meno mi faccio male, salterei…”, ha affermato, e ancora: “Ricordo la sua forza, la sua vita, la sua energia. Lei in un mese in Russia imparò a scrivere e a parlare in russo. Era una ragazza che, quando noi ci addormentavamo, andava a visitare la città in silenzio con le sole guardie presenti al Cremlino. Aveva una curiosità della vita pazzesca”.

Al Bano ha fatto sì che Ylenia venisse dichiara come “presunta morta”, mentre la sua ex moglie Romina Power non si è mai arresa alla speranza di poter un giorno riabbracciare sua figlia. Di Ylenia Carrisi si sono perse le tracce il 31 dicembre 1993 e le indagini sulla scomparsa della ragazza hanno sempre prodotto un buco nell’acqua.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 11-01-2022


Selvaggia Lucarelli contro Alfonso Signorini: “Ha trasformato il GF Vip”

Francesca Ferragni, la gravidanza è sportiva: il pancino della sorella di Chiara Ferragni