Daniela Martani: "Chi ha fatto la chemioterapia è morto". Ed esulta per l'annullamento del Palio di Siena

Daniela Martani si scaglia contro la chemioterapia a La Zanzara: "Tutti quelli che conosco che l'hanno fatta sono morti". Attacchi anche al Palio di Siena: "Spero sparisca per sempre, l'annullamento è una delle tante cose positive del covid"

Tutte le persone che conosco che hanno fatto radio e chemioterapia sono morte”. Daniela Martani torna a far discutere per le dichiarazioni rilasciate a La Zanzara. “Mio padre ha fatto la radio e la chemio ed è morto; conosco amici morti a 45 anni di tumore allo stomaco che avevano fatto la radio e la chemio. Non puoi far passare la chemio come la cura del tumore, ho libertà di scegliere. Io chemio e radioterapia non le farò mai. C’è gente che guarisce non facendole”.

L’ex concorrente del Grande Fratello ha quindi ammesso di avere un “sistema immunitario fortissimo, anche grazie all’alimentazione che seguo”. Animalista e vegana convinta, la Martani ha insistito: “Seguo le cure naturali a base di alimentazione sana e tante altre cose, vivo la vita con fatalità”.

La Martani poi se l’è presa col Palio di Siena e ha esultato per l’annullamento dell’edizione 2020.

“La ritengo una delle tante cose positive del covid, è una festa di trogloditi, uno spettacolo orrendo. Finalmente, a Siena puntassero su altro, spero sparisca per sempre. Insegnerà alle persone a concentrarsi su altro e non su spettacoli vergognosi”.

L’attacco è proseguito con l’elenco dei cavalli morti negli anni durante la manifestazione. “Lo stop ci farà capire che non serve a nulla, viviamo benissimo senza Palio. Chi se ne frega della tradizione, tradizione vuol dire rimanere legati a qualcosa che ormai è superato. Il Palio è uno spettacolo indegno che serve soltanto per incassare denaro”.

  • shares
  • Mail