Elena Santarelli: "Non rifarei il calendario. Ho fatto tante cose da matta per Bernardo"

Elena Santarelli, ospite a L'Intervista di Maurizio Costanzo, ricorda i momenti più diritti della lotta contro il tumore del figlio Giacomo

Domani, giovedì 19 marzo alle ore 23.20 circa su Canale 5 secondo appuntamento con “L’Intervista”, il talk one to one ideato a condotto da Maurizio Costanzo.

Questa settimana è la conduttrice e showgirl Elena Santarelli a confidarsi a cuore aperto al grande giornalista ripercorrendo la sua vita all’interno della grande scatola che caratterizza il format.

L’infanzia a Latina, gli esordi sulle passerelle dell’Alta Moda, l’ascesa in tv, la bellissima favola d’amore con il calciatore Bernardo Corradi, il matrimonio, la nascita di due meravigliosi figli. Poi… il fulmine a ciel sereno: la terribile diagnosi che riguarda suo figlio Giacomo.

Elena Santarelli d’improvviso impara un nuovo modo per affacciarsi alla vita e non smette mai di lottare contro il tumore di suo figlio. Una battaglia vinta di una mamma e di un figlio che viene raccontata con emozione dalla conduttrice nel faccia a faccia con il Maestro del talk.

Sulla malattia del figlio Giacomo

Santarelli: “È qualcosa che avrai sempre dentro, è impossibile da dimenticare. Ma non è solo il dolore di mio figlio, è tutto il dolore che ho visto di tante altre famiglie, questo mi piacerebbe raccontare […] è devastante sotto tanti punti di vista...non so quante persone frequentano le camere mortuarie degli ospedali di pediatria, per me questa è stata l’esperienza che mi ha proprio congelato…”
Costanzo: “Io penso che vedere morire un figlio sia l'esperienza peggiore che può capitare ad un uomo o una donna…[…] però è bello vedere Giacomo che sta bene.”
Santarelli: “Assolutamente sì, sono contenta… però si immagini nel frequentare le persone che sono rimaste mie amiche che non hanno più la gioia di sentire il profumo dei figli...”
Costanzo: “Si sente una privilegiata?”
Santarelli: “Sì mi sento una privilegiata, non in colpa ma mi sento una privilegiata.”

Costanzo: “Si ricorda la prima parola che Giacomo ha detto quando ha aperto gli occhi?”
Santarelli: “Purtroppo sì…ha detto “portatemi via” ma non potevo portarlo via dalla terapia intensiva…mi sono sentita impotente e ho dovuto lasciarlo lì…”

Costanzo: “È vero che lui (Giacomo Ndr) è stato vittima di bullismo? Le va di parlarne?”
Santarelli: “Sì…è giusto parlarne così i genitori a casa controllano un po’ di più i loro figli e incominciano a parlare di come ci si rapporta con gli altri bambini se hanno problemi…”

Sulla figlia Greta

Santarelli: “È un uragano di energia, è comunicativa, fisica, simpatica.”

Sul marito Bernardo Corradi

Santarelli: “Lo amo profondamente, sto bene con lui”[...]
Costanzo: “È gelosa?”
Santarelli: “Sì, un po’ meno degli anni passati…negli anni passati ho fatto tante cose da matta per Bernardo.”

Sul calendario

Costanzo: “Ha fatto un calendario.”
Santarelli: “Purtroppo sì.”
Costanzo: “Purtroppo?”
Santarelli: “Vede lì non avevo il pensiero materno, l'ho fatto con il pensiero del guadagno e di accendere il mutuo […] ho detto è l'occasione per un gruzzoletto […] Se mi chiede, lo rifaresti? Le direi di no.”

“L’intervista” è scritto da Maurizio Costanzo, prodotto da Fascino P.g.t. per Mediaset. Regia Valentino Tocco.

  • shares
  • Mail