Fedez contro il Vaticano in difesa del Ddl Zan: “Siamo uno Stato laico” (video)

Fedez, attraverso delle Instagram Stories, si scaglia contro il Vaticano convinto che il Ddl Zan violi il Concordato con l’Italia (video)

Nelle scorse ore, sta facendo discutere l’opinione pubblica, la dura presa di posizione del Vaticano, che, attraverso una nota del Segretario per i rapporti con gli Stati, monsignor Paul Richard Gallagher, ha richiesto, in maniera formale, al governo italiano, di bloccare il Ddl Zan, che violerebbe il Concordato tra Stato e Chiesa.

Fedez, attraverso una serie di Instagram Stories, ha voluto far sentire la propria voce:

Se non avete letto l’ultima di oggi, ve la riassumo io. Il Vaticano ha detto all’Italia, che se approvate il DDL Zan, state violando il concordato tra Vaticano e Italia. Ma chi c…o ha concordato il concordato? Ma non avevamo concordato amici del Vaticano, che ci davate delle tasse arretrate sugli immobili? Stimati dall’Unione Europea in cinque miliardi? Magari dateci quei soldi che facciamo ripartire il paese, e poi venite a rompere le palle sulle leggi italiane. No?

Il cantante, nelle scorse settimane, si è speso tantissimo, per l’approvazione della legge, ostacolata in Parlamento:

E comunque, piccolo spoiler, amici del Vaticano: siamo uno stato laico, anche se è difficile sentirvelo dire, ma lo siamo. Fatemi capire, voi potete metter il becco sulle leggi italiane, ma quando in Italia viene sgamato uno di quei preti pedofilini, mi spiegate perché non viene processato dalla giustizia italiana? Spero che l’Italia colga l’occasione di far fare il suo corso alla democrazia, facendo votare il DDL Zan, ma soprattutto prendendo l’occasione per rivedere il concordato e rivendicare la laicità dello stato.