Francesca Cannavò, sorella di Adua Del Vesco, ha indirizzato una lettera per ristabilire la verità dei fatti dopo le affermazioni di Tommaso Zorzi che, nel corso dell’ultima puntata, ha nominato l’attrice con la seguente motivazione: ‘Anche a me, in hotel, ha confessato che Massimiliano era gay’. Ecco le parole della donna (Qui, il video):

Cara Barbara chi ti scrive è Francesca Cannavò, sorella di Rosalinda, detta Adua Del Vesco. Sono o meglio siamo disgustati da quello che è successo venerdì nella casa del Grande Fratello Vip. Le persone finte – simpatiche ma piene di livore e cattiverie andrebbero bandite da questo gioco. Mi riferisco a Tommaso Zorzi. La storia è ben diversa. Il signor Zorzi è andato nella stanza di mia sorella in albergo ed è stato lui a dire a lei che sapeva che Massimiliano era omosessuale. Il discorso è proseguito. Dal suo canto, mia sorella Adua ha spiegato le ragioni del loro allontanamento, che lui conosce molto bene e mi meraviglio che, con la sua cattiveria, non l’abbia detto. Caro Tommaso quando racconti i fatti, raccontali bene perché le bugie hanno le gambe corte. Non basta un abito di Armani per essere un signore. Un vero signore difende le donne. Barbara, di più non posso dire o cadrei in una tela che purtroppo hanno dipinto in troppi. Gli altri si rimettessero pure sui loro tacchi a spillo e pensassero a percorrere la loro strada stando attenti a non inciampare. In fondo tutti abbiamo dei segreti. Grazie di cuore”.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto