Gaia Gozzi, il successo e l'affetto per la famiglia: "Ho dovuto difendere mia sorella dai bulli"

La trionfatrice di Amici 2020 si racconta senza filtri dalle pagine di Sette: "A 17/18 anni me ne sono andata di casa..."

Ai vertici delle classifiche di musica con il suo album Genesi e il suo singolo Chega, Gaia Gozzi si gode il successo maturato in un lungo e complicato anno di (ri)formazione nella scuola di Amici. Il suo percorso artistico infatti è ripreso dalla recente vittoria nel talent show di Canale 5 dopo esser stata la seconda classificata di X Factor 2016.

Quattro lunghi anni fatti di fatiche, porte sbattute in faccia e lavoro, tanto lavoro ripagato dal pubblico che ora la porta per mano verso un'estate 2020 davvero particolare.

Lei 23enne con due sorelle più piccole, Giorgia di 21 anni e Frida di 10, entrambe timidamente comparse durante una delle ultime puntate del serale di Amici. Dalle pagine di Sette, il settimanale di Corriere della Sera, Gaia si apre raccontando tratti inediti della sua vita dando spazio alla famiglia che l'ha cresciuta: "Mamma ha studiato pubblicità, ha lavorato in un’agenzia, poi ha fatto la stylist. Papà è dirigente d’azienda. Economicamente siamo sempre stati bene".

Gaia da subito ha dimostrato di essere una ragazza tenace e determinata, tanto da decidere di vivere per conto suo appena maggiorenne: "Ce la potevo fare da sola" ma il legame con la famiglia quello no, non lo ha mai perso. Con sua sorella Giorgia i rapporti sono sempre stati 'materni': "Stesso papà e stessa mamma, è mulatta come me, ma è più scura. La gente non pensava che fossimo sorelle. Mi faceva inca**are" una ragazza che ha vissuto l'incubo del bullismo:

La difendevo, ma senza violenza. Facevo da specchio, cercavo di far sentire in colpa l’altra parte. Lei ha un carattere incredibile, vede sempre il buono delle persone e ha sempre avuto quel passaggio emotivo in più che le fa capire il limite degli altri. Spesso mi sono sentita io in colpa per essere bianca.

A Viadana, territorio Padano dove vive Gaia, la sua famiglia veniva vista così:

Mamma ha fatto anche la ballerina classica. La gente si fermava al ballerina, ci aggiungeva il brasiliana e fate voi il totale...Lei è sempre stata una persona colorata nel vestire, attirava l’attenzione. Avrei preferito omologarmi, oggi la ringrazio perché mi ha dato gli stimoli per capire cosa sia giusto per me.

La passione unita alla sua maturità l'ha portata ad intraprendere la strada che poi è stata spianata per la sua professione: l'artista musicale. Abbiamo citato il suo approdo ad X Factor di quattro anni fa, un iniziale fuoco di celebrità spento però dopo la fine dell'edizione alla quale partecipò:

Tutto si è fermato. Nessuno mi considerava più: e lì che ho capito che avrei fatto questo perché lo sentivo come necessità. Dopo il programma papà era preoccupato per il mio futuro, ma entrambi hanno sempre creduto in me e nel mio talento.

Per Gaia ora si prospetta una nuova vita di impegni (Covid permettendo) che per il momento è ripartito dal suo primo lavoro discografico apprezzato dai numerosi fan che la seguono sui social.

  • shares
  • Mail