Chiara Nasti, nuova bufera social: "Sei una capra ignorante"

Nuova bufera nei confronti dell'influencer, che stavolta si sarebbe fatta fare un tatuaggio in inglese, ma contenente un grossolano errore

A quanto pare non ne farebbe nemmeno una giusta l'influencer Chiara Nasti, giovane partenopea classe 1998 che per i suoi followers, e da diverso tempo ormai, sarebbe la vittima perfetta di attacchi e bufere social.

Se l'ultima pesante batosta subita dall'influencer risale ad un suo post di qualche mese fa, e più precisamente del 14 aprile, nel quale la ragazza si faceva ritrarre a bordo di una lussuosa macchina decapottabile con tanto di didascalia "Ogni donna dovrebbe avere quattro animali nella sua vita; un visone nell'armadio, una Jaguar in garage, una tigre nel letto e un asino che paghi per ogni cosa", è soltanto di ieri l'ennesima gaffe della bella Chiara, che sul suo profilo Instagram, dove lo ricordiamo è seguita da oltre 1,7 milioni di persone, ha pubblicato una foto di due nuovi tatuaggi fiammanti.

Se l'intento di Chiara Nasti era romantico e sicuramente molto dolce visto che i tatuaggi in questione sarebbero stati realizzati sul suo polso e su quello di una della sua storica amica del cuore, ciò che però ha immediatamente aizzato i fan è stato il grossolano errore riportato nel tatuaggio stesso. Chiara Nasti e la sua migliore amica si sono fatte tatuare la scritta: "Since 98" ma, come potete notare voi stessi dalla foto qui sotto, hanno sbagliato - o il loro tatuatore ha sbagliato al posto loro - a inserire l'apostrofo, che solitamente andrebbe utilizzato prima dell'anno e non dopo.

Gli insulti non si sono poi fatti attendere, e immediatamente il post è diventato virale. Dal "Sei una capra ignorante" al "Ma ce l'hai almeno la licenza media?", anche stavolta i leoni da tastiera ci sono veramente andati giù pesante. La risposta di Chiara, inoltre, avrebbe ulteriormente infastidito il popolo del web. L'influencer, infatti, avrebbe dichiarato di aver sbagliato volutamente la scritta perché lei e la sua amica, da piccole, scrivevano sempre il loro anno di nascita in modo errato, ossia in quel modo. Tuttavia, al momento sembra che nessuno le abbia creduto.

  • shares
  • Mail