Pago parla della fine con Serena Enardu: "Con Alessandro Graziani non è stato solo un flirt..."

Il cantante scrive nel suo libro la sua verità sulla fine della storia: "Tu lo sai che ero pronto a convolare a nozze"

Quella tra Pago e Serena Enardu è stata sicuramente fra le storie più controverse della scorsa edizione di Temptation Island VIP. Se il cantante sardo aveva vissuto le settimane nel resort con tormenti e pensieri, diversa è stata la situazione per la sua ormai ex compagna che, trovando una certa alchimia con il tentatore Alessandro Graziani, scelse di troncare i rapporti con Pago dopo un falò di confronto pieno di tensioni.

Pochi mesi dopo fu la stessa Enardu a tornare sui suoi passi chiedendo una seconda possibilità e il tutto accadde proprio mentre il cantante si trovava all'interno della casa del Grande Fratello VIP. Sappiamo com'è andata, i due si sono ritrovati e pareva esser tornato il sereno nella coppia.

Poco più di due settimane fa però è accaduto l'irreparabile, Pago e Serena hanno definitivamente rotto per una "pesante litigata" ma provocata da cosa? E' il cantante che, tramite il settimanale Chi, svela quale sarebbe la vera motivazione che ha portato alla fine della storia e ciò che se ne deduce è davvero un risvolto che ha del clamoroso (o forse no per alcuni...)

Sappiamo che questo mese Pago uscirà con un libro intitolato Vagabondo d'amore, ebbene all'interno dello scritto ha dovuto cambiare uno dei capitoli centrali all'ultimo momento, nei giorni in cui la storia tra lui e Serena è andata a rotoli "Cara Serena, ho smesso dentro me di chiamarti amore. E' il 22 aprile" scrive rivolgendosi alla diretta interessata con un lapidario "Il mio cuore non batte più come prima".

Nei capitoli consegnati a febbraio, prima del coronavirus, Tu lo sai che ero pronto a convolare a nozze. La quarantena è una vera prova d'amore per ogni coppia che decide di superare insieme un momento drammatico. Noi no. Siamo quelli che non ce la facciamo, non ce la faremo o forse siamo quelli che semplicemente sono destinati a non stare insieme. Poche parole, contano i fatti.

Il passato tante volte citato dal cantante nei faccia a faccia con la sua ex, è prepotentemente tornato:

Sono tornate fuori tutte le vecchie problematiche che fondamentalmente tu non hai mai cancellato dentro al tuo cuore, in profondità, con una rabbia che non si cancellerà mai. (...) L'iter è stato lo stesso, lo avevo già vissuto. Tu che inizia a parlare di meno, l'amore mentale e fisico che viene meno.

Una situazione poi degenerata l'11 maggio con quello che Pago chiama "il crollo" dovuto ad un gesto decisivo del cantante:

Ti chiudi in bagno, il tuo cellulare però resta fuori. Non lo avrei mai fatto. Non l'ho mai fatto. Sono un buono. Chi mi conosce lo sa. Non resisto. Prendo lo smartphone in mano e lo sblocco, guardando la lista dei messaggi su Whatsapp corro velocemente sotto il nome "Ale" con accanto un emoticon con un orsetto (si riferisce ad Alessandro Graziani, ndr). Già non ci volevo credere. Quello che leggo, quello che ascolto - ebbene sì, anche gli audio - è un qualcosa che non mi fa nemmeno male. E' solo una realtà di m***a che devo accettare. 

A questo punto arriva al nocciolo della questione:

Serena, tu non hai avuto un flirt di due giorni in Sardegna con questo ragazzo come mi hai voluto far credere. Ma è stata una vera storia d'amore. Il tutto succedeva, combaciando le date, proprio nel periodo in cui volevi tornare con me. Quando sei uscita dal bagno, quel telefono l'ho lanciato sul lavandino. Ti ho guardato e ti ho detto: "Menomale che mi avevi detto tutto".

Concludendo, Pago riporta una frase che (se confermata anche da Serena) darebbe un quadro - se vogliamo - più choc: "La frase che non scorderò mai, però, è una: "Ci sono stata più volte".

  • shares
  • Mail