Emis Killa: "Le donne con i peli non mi piacciono", social insorgono, e lui replica

Il rapper spiega le sue discusse uscite su Instagram e attacca le "femministe che mi rompono i cogli0ni"

Emis Killa nuovamente al centro della bufera social. Già la scorsa estate un tweet sulle ascelle delle donne che "non dovrebbero mai puzzare" aveva fatto discutere. Stavolta sono alcune risposte scritte nelle Instagram Stories a suscitare reazioni anche scomposte da parte di molti utenti.

Il rapper ha confessato che il suo prototipo di ragazza è "femminile", per poi aggiungere che "a meno che non vi piacciano le donne coi peli, che parlano come gli uomini e via dicendo", ha ancora senso l'aggettivo "femminile".

"Ora aspetto le femministe che romperanno i cogli0ni"

Ed infatti Emis Killa è entrato in tendenza su Twitter, dove è stato bersaglio di critiche da parte anche di molte donne. In alcuni stories appena pubblicate, il rapper si è giustificato così:

Alle femministe che mi rompono i cogli0ni sui social voglio dire: secondo me, voi predicate bene e razzolate male. Si parla sempre di parità di sesso e di libertà di pensiero, però poi appena uno dice una cosa che non vi piace, gli andate a rompere i cogli0ni. Non ho mai detto che la donna non possa avere i peli, non si possa vestire da uomo, bestemmiare e atteggiarsi come un uomo. Siete libere di fare il caxxo che volete, ma come voi siete libere di conciarvi come volete, io sarò libero di dire che così non mi piacete? Oppure no? Sono obbligato a dire che le donne mi piacciono tutte se no sono maschilista? Che discorso è? (...) Io mi depilo, i peli fanno schifo anche su di me, ma non vengo a cagarvi il caxxo, non vengo a dirvi niente. Perché non lo faccio? Perché io vivo bene con me stesso, credo davvero nella libertà di pensiero.

Emis Killa, sottolineando che "la maggior parte delle donne sono d'accordo con me, ma una nicchia si prende male e mi rompe i coglioni", ha chiosato precisando che "il femminismo è una causa giusta quando si tratta di temi seri, come maltrattamenti, violenze e maschilismo sul lavoro, ma non posso ogni volta chiedervi scusa perché le donne mi piacciono depilate, con lo smalto e il rossetto".

Per la cronaca, tra le risposte più discutibili riportate su Instagram c'è anche quella sull'autolesionismo: "Beh, sicuramente non è da andarne fieri. Alcuni addirittura lo fanno per attirare l'attenzione e basta. Ecco a queste persone le lesionerei io".

  • shares
  • Mail