Paolo Ciavarro: "Clizia Incorvaia? Mi sono innamorato del suo carattere forte e la sua intelligenza"

Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia separati dalla quarantena ma uniti dall'amore profondo

Intervistato da 'Il Giornale', Paolo Ciavarro ha raccontato come sta vivendo questo periodo di lontananza forzata dalla fidanzata, Clizia Incorviaia, a causa delle misure restrittive del Governo per arginare la diffusione del Coronavirus:

"Forse non ci crederete, ma il suo carattere forte e la sua intelligenza. Soprattutto il suo modo di gestire le situazioni. Tutte caratteristiche che mi hanno colpito e che io stesso ho confermato a lei, in tempi non sospetti. Quando dentro la Casa non pensavamo minimamente che ci saremmo innamorati".

Il giovane conduttore, figlio di Massimo Ciavarro ed Eleonora Giorgi, sta contando i giorni, le ore, i minuti che la separano dalla compagna, per vivere a pieno, e alla luce del sole, questo sentimento che ha appassionato, ogni settimana, milioni di italiani:

"Siamo lontani, ci sentiamo però tutti i giorni e più volte al giorno. Non è ancora finita. E pensare che contavo tutti i giorni che mi separavano da lei e dall'uscita dal GF Vip. Del resto contare è una mia grande fissazione: io e Clizia ci siamo scambiati dentro la casa 3150 baci".

L'ex gieffino, che vorrebbe cimentarsi nella recitazione come i famosi genitori, spesso, è stato marchiato come raccomandato:

"Ho ricevuto un sacco di insulti sul web per questo. Quando ero piccolino ci rimanevo un po' male, con il passare degli anni ho capito delle cose e mi sono fatto una grande risata. Insomma non sono un raccomandato, come se mio padre avesse chissà quale tipo di influenza. Questo valeva sia quando facevo il calciatore, che ora. Bisogna analizzare le cose razionalmente, quando si fanno questi discorsi. Non ne vale la pena prendersela".

  • shares
  • Mail