Eleonora Daniele: "Avrò una femmina e la chiamerò Carlotta. Le racconterò del periodo strano in cui è nata..."

Eleonora Daniele è stata intervistata da Avvenire.

Tra i volti maggiormente impegnati in tv in questo periodo, dove regna l'approfondimento giornalistico riguardante l'emergenza sanitaria in corso nel nostro paese, troviamo sicuramente Eleonora Daniele, conduttrice di Storie Italiane, programma in onda su Rai 1.

La conduttrice padovana, attualmente, è al settimo mese di gravidanza. Tra circa due mesi, infatti, Eleonora Daniele e suo marito, l'imprenditore Giulio Tassoni, diventeranno genitori per la prima volta.

Intervistata dal quotidiano Avvenire, Eleonora Daniele ha dichiarato di essere in attesa di una femmina a cui darà il nome della sua nonna paterna:

E' femmina, la chiameremo Carlotta, come la mia nonna paterna. Le parlo continuamente e da come risponde sento che nascerà già forte. Un giorno le racconterò del tempo strano in cui è nata e le insegnerò ad essere sempre forte e coraggiosa davanti a tutte le difficoltà. Le trasmetterò l'amore per la vita, l'unico strumento che puoi dare a tuo figlio per resistere ed essere felice.

Eleonora Daniele sta vivendo la gravidanza in un periodo, ovviamente, molto delicato. La conduttrice, però, ci ha tenuto a rassicurare i propri telespettatori:

Mi scrivono in tanti, si preoccupano per le mie condizioni di salute ma li rassicuro, è provato che, in caso di virus, non c'è trasmissione verticale da mamma a figlio. E poi la Rai ha approntato tutte le misure di sicurezza necessarie. Ormai sono isolata, nel lavoro e nella vita. Questo è il mio mestiere, la mia passione: come giornalista, avverto ancora di più l'importanza di adempiere al mio dovere di fare servizio pubblico.

La conduttrice, però, ovviamente, rimane sempre molto preoccupata perché il Veneto, la sua regione d'origine dove vive sua madre, è la seconda più colpita dal Coronavirus e soprattutto perché sua sorella è impegnata in prima linea per salvare le persone colpite dal COVID-19:

Sorridere alla vita e al pubblico è un altro dovere di chi va in video, specie adesso. Non nascondo che sono preoccupata, mia madre è a Padova e il Veneto, la mia terra, è la seconda regione più colpita dal Coronavirus. Mia sorella lavora lì, in ospedale, ed è in prima linea come tanti medici che stanno facendo di tutto per salvare le tante persone che vengono ricoverate.

  • shares
  • Mail