Amici 19, Maria De Filippi piange per l'eliminazione di Jacopo (video)

La conduttrice si lascia andare alla commozione per la fine della corsa alla vittoria del cantante ligure, il video

"Mi spiace non abbracciarti. Sei per bene Jacopo, tanto. Cosa rara, tu lo sei. Ti auguro il meglio, per davvero". Con queste parole Maria De Filippi ha congedato Jacopo Ottonello, cantante di Amici 19, eliminato della puntata andata in onda venerdì 20 marzo 2020. Ad un passo dalla semifinale, l'artista ligure non è riuscito ad ottenere la maglia per l'accesso al prossimo appuntamento con la fase serale del talent show, conquistata invece dalla collega Giulia Molino.

Le misure per limitare il contagio da Coronavirus, l'ormai arcinoto "metro di distanza", ha impedito alla conduttrice e al giovane interprete di scambiarsi fisicamente l'ultimo saluto, accompagnato tuttavia dalle lacrime e dai singhiozzi di entrambi. Maria De Filippi, che il pubblico è abituato vedere sbottonarsi più per le storie di C'è Posta Per Te o per le esibizioni emotivamente coinvolgenti di Tu Sì Que Vales, si è lasciata andare alla commozione davanti alla fine della corsa di Jacopo.

Il cantante, che pure al televoto aveva ottenuto il 51% delle preferenze, non è riuscito a convincere pienamente le altre giurie, che ne hanno tuttavia sottolineato la profonda crescita professionale nel corso dei mesi. A lui, 7.000 euro del Premio Marlù e la possibilità di promuovere il proprio disco, Colori, uscito poche ore fa sul mercato discografico e sulle piattaforme streaming.

Ma è la prima volta che vediamo Maria De Filippi commuoversi per l'eliminazione di un concorrente del Serale di Amici? No. Torniamo indietro nel tempo, fino al 2013, anno della messa in onda dodicesima stagione del talent show di Canale 5. Ad essere eliminato dalla competizione nella terza puntata è Emanuele Corvaglia, un cantante della squadra Bianca di Emma Marrone, che in quell'edizione sfida i Blu di Miguel Bosè. "Faccio fatica con lui, è molto particolare", la giustificazione per quel momento di cedimento. All'epoca, però, ci si poteva ancora abbracciare senza troppi problemi.

  • shares
  • Mail