Al Bano: "Il Coronavirus uscirà dalle nostre vite. Bisogna stare a casa"

L'invito di Al Bano a restare a casa per combattere il Coronavirus

Nel flashmob di oggi si canterà 'Felicità? "Sono contento, è una bella idea. Magari proverò a cantarla anche io”. A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Al Bano Carrisi oggi ha accolto con piacere la notizia secondo cui il brano che reso celebre, insieme a Romina Power, possa esser quello che gli italiani canteranno dai balconi alle 18.00. Il cantautore di Cellino San Marco ha poi improvvisato, in diretta su Rai Radio1, dei versi contro il Coronavirus, dando vita ad un piccolo inno per superare l'emergenza Covid-19. Ecco i versi ideati da Al Bano: “So che lo avete capito già, bisogna stare a casa senza problemi, perché così quel maledetto virus uscirà dalle nostre vite, dalla nostra storia, da tutto ciò che noi vogliamo”.

Ha aggiunto: “In questi giorni sto scoprendo il gusto dello stare a contatto con le cose della terra: pianto insalata, piselli, tutte le verdure di stagione. Poi vado nel bosco a camminare e mi occupo dei cavalli”. Al Bano Carrisi racconta come sta passando questo periodo casalingo causato dall'emergenza Coronavirus. In casa è molto impegnato, dunque. “Mi sono accorto che col mio lavoro mi diverto, mentre quando faccio il contadino, lavoro...” Con quante persone è in casa? “Con mio figlio piccolo, Al Bano Jr, mia figlia, Loredana e due amici dei miei figli”. A cucinare pensa lei o la sua compagna? “Alla cucina ci penso io oppure la nostra amatissima Vitoria”.

Nel scorse settimane, il raffinato interprete, in televisione (prendendo parte a 'Mattino 5' o 'Storie italiane'), si è speso tantissimo per invitare gli italiani a non uscire dalla proprie abitazioni e a seguire, in maniera scrupolosa, le indicazioni contenute nel decreto del Governo:

"Ho ricevuto una notizia che mi ha lasciato l’amaro in bocca. Un mio carissimo amico ieri è andato in ospedale per farsi una lastra: era entrato sano, ma ora si trova in coma farmacologico. Da qui voglio fargli un grande augurio, perché lui, tanti anni fa, mi ha preso per mano e mi ha condotto verso il grande successo e soprattutto perché è un grande uomo".

  • shares
  • Mail