Gerardina Trovato, la madre scrive a Domenica Live e smentisce ogni accusa: "Non ho mai voluto farla interdire" (Video)

Dopo l'intervista a Live - Non è la D'Urso, Gerardina Trovato è stata nuovamente intervistata a Domenica Live.

Gerardina Trovato, dopo l'intervista concessa domenica scorsa a Live - Non è la D'Urso, è stata nuovamente intervistata da Barbara D'Urso a Domenica Live.

Alla cantante, durante la settimana, è arrivata la notizia dello sfratto dalla sua abitazione di Portopalo di Capo Passero, dalla casa dove viveva da tre anni.

In studio, Gerardina Trovato ha ribadito che l'unica persona ad averla aiutata è stata Caterina Caselli, colei che la lanciò con la sua etichetta discografica:

Lo sfratto? E' finito il bonifico di Caterina Caselli. Non sapevo chi chiamare, non la sentivo da una vita. Le ho detto che non avevo un centesimo: in 24 ore, è arrivato il bonifico. Ho pagato gli arretrati dell'affitto, le bollette e altri debiti. Mia madre, invece, mi aveva detto "Ammazzati!". Caterina non è mia madre, però, già i suoi erano soldi non dovuti... E la vita va avanti. Il debito più alto, ce l'ho col farmacista.

Successivamente, la Trovato ha iniziato a parlare di sua madre, affermando di non aver mai ricevuto, da parte sua, degli aiuti concreti:

Appena mi succede la minima cosa, mia madre vuole fare subito la protagonista. Quanto tu raggiungi il successo, è terribile avere una persona che riversa su di te le sue frustrazioni. Ma almeno hai il successo... Ora lo fa anche sulle mie disgrazie. In un anno, mi ha fatto un vaglia di 300 euro. Grazie mamma...

Gerardina Trovato ha aggiunto alle dichiarazioni un applauso ironico, ripetendo tutti gli insulti che la madre le avrebbe riservato.

La madre di Gerardina Trovato ha contattato Barbara D'Urso per smentire ogni accusa, affermando di aver sempre sostenuto economicamente e moralmente la figlia e dichiarando di non aver mai avuto la volontà di farla interdire.

Gerardina Trovato, però, ha replicato, dichiarando di aver ricevuto la visita degli assistenti sociali e ribadendo che la madre avrebbe tentato di farla interdire poiché convinta che lei abbia sperperato un patrimonio in droga, feste e abiti d'alta moda.

La possibilità di avere un tentativo di chiarimento è difficile:

Io non la voglio più vedere. Mia madre mi ha tolto tutto, mi ha lasciato con 500 euro al mese. Mia madre è sempre stata un carnefice travestita da vittima. Mia madre è rimasta nel dopoguerra, non ha superato il trauma. E' stata colpa di mia madre, io avevo dei problemi. Se mi avesse dato i soldi di cui avevo bisogno, avrei continuato la mia carriera. Nel 2000, uscirono tante voci a causa del cambio della mia immagine.

  • shares
  • Mail