Sembrerebbe non voler finire mai la guerra mediatica tra Johnny Depp e Amber Heard, sposi dal 2015 al 2016, quando l’attrice denunciò pubblicamente il divo per molestie. La Heard accusò il Pirata dei Caraibi di averla picchiata, con Depp che controdenunciò Amber, rivelando come fosse stata lei a colpire lui.

Ebbene il DailyMail ha pubblicato delle registrazioni audio in cui la 33enne Amber ammette di aver ‘aggredito’ l’ex marito, lanciandogli addosso persino “pentole e vasi”. Registrazioni audio del 2015, in arrivo da una sessione informale di terapia.

Mi dispiace non averti colpito in faccia con un vero schiaffo, ti stavo colpendo ma non ti ho dato un pugno. Tesoro, non sei stato preso a pugni“, si sfoga la Heard. “Non so quale sia stato il movimento della mia mano, ma stai bene, non ti ho ferito, non ti ho dato un pugno, ti stavo colpendo”, insiste l’attrice, che poi accusa Johnny di averle dato un pugno. “Ti ho solo spinta“, risponde Johnny, che poi continua: “Sono partito ieri sera. Onestamente, te lo giuro, perché non riuscivo a sopportare l’idea di un altro scontro fisico, di altri abusi fisici fra noi. Perché se avessimo continuato sarebbe andata fottutamente male. E piccola, te l’ho già detto. Sono spaventato a morte, in questo momento siamo una fottuta scena del crimine“.

Parole che sui social hanno trovato ampio eco. L’hastag #JusticeForJohnnyDepp è diventato virale nella notte, con quasi mezzo milione di tweet. L’attore ha chiesto 50 milioni di risarcimento all’ex moglie per diffamazione. Insomma, non è finita qui.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto