Jessica Melena è la moglie di Ciro Immobile, calciatore della Lazio e della nazionale azzurra.

Jessica è nata a Bucchianico, paese in provincia di Chieti, il 17 luglio 1990. Dopo aver conseguito la maturità, Jessica si è trasferita a L’Aquila per iscriversi alla Facoltà di Scienze delle Investigazioni dell’Università degli Studi dell’Aquila, con l’obiettivo di diventare criminologa. Dopo l’incontro con Ciro Immobile, ha lasciato gli studi per seguire il proprio fidanzato (che ha sposato, successivamente, nel 2014).

Durante l’infanzia, Jessica ha studiato danza e ginnastica ritmica. Intorno ai 20 anni, invece, ha preso parte ad alcuni concorsi di bellezza.

Jessica Melena ha conosciuto Ciro Immobile in un locale a Pescara, durante l’esperienza del calciatore con il club abruzzese. Nel giro di poco tempo, sono andati a convivere. Dopo circa 6 mesi, la Melena ha scoperto di essere in attesa di un bambino.

La coppia ha tre figli: Michela, Giorgia e Mattia, rispettivamente nati nel 2013, nel 2015 e nel 2019.

Come già anticipato, Jessica Melena e Ciro Immobile si sono sposati, il 23 maggio 2014, nel corso di una cerimonia che si è tenuta nel Santuario San Camillo de Lellis di Bucchianico.

Jessica Melena è molto seguita sui social: il suo profilo Instagram può contare su ben 848mila follower. Inizialmente, Jessica aveva un profilo Instagram condiviso con il marito.

Jessica Melena ha anche un’esperienza televisiva alle spalle, nel programma Le Capitane, andato in onda su Spike Tv. La tv non le interessa ma non ha escluso una partecipazione in un programma che abbia a che fare con la danza.

Ciro Immobile gioca con la maglia n.17 perché il 17 è il giorno di nascita di sua moglie.

In un’intervista concessa a Vieni da me, programma di Rai 1 condotto da Caterina Balivo, Jessica Melena ha parlato anche dei suoi genitori, in particolare di suo padre:

Quando ho conosciuto Ciro, lui era agli inizi e non sapevo come sarebbe andata. Lui mi ha scritto su Facebook e abbiamo chattato per due settimane. Ci siamo fidanzati. All’inizio, non ho detto nulla ai miei genitori e quando l’hanno saputo era arrabbiatissimi con me. Mio padre, in particolare, all’inizio, non voleva proprio che mi fidanzassi con lui mentre ora lo ama più di me. Dopo due mesi, abitavamo insieme a Genova perchè Ciro, poi, da Pescara, si era trasferito a Genova. Era il giorno del compleanno di mio padre e lui era tristissimo e mi disse solo “Almeno finisci l’università”. Dopo tre mesi, però, ero incinta e l’unico rimpianto è quello di non essermi laureata.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto