Loredana Bertè: “I concerti mi mancano. Lasciare la carriera per seguire Björn Borg è stata una fesseria”

“Ancora oggi, dopo 45 anni di carriera, i dubbi e le insicurezze si trasformano in grinta e mi mangio il palco” parla Loredana Bertè!

Quasi superfluo sottolineare il talento e il carattere di un’artista a tutto tondo come Loredana Bertè, ma noi lo facciamo eccome! Innumerevoli successi a partire dagli anni ’80, una cantante che ha percepito da subito quale fosse la carta giusta da giocare in tutte le opportunità che le sono state date per far vedere di che pasta è fatta. Loredana oggi è un vulcano pronta ad esplodere nuovamente in quei concerti dal vivo che, a piccoli passi, stanno riprendendo piede in tutto lo stivale.

Dal Corriere della Sera, la cantante apre parlando di ciò che più di tutto le manca in questo momento:

I miei concerti mi mancano come l’aria. La mia valvola di sfogo è il palco. Quando sono dietro sono terrorizzata, ancora oggi dopo 45 anni di carriera e solo quando sento che sono padrona del pezzo mi calmo e i dubbi e le insicurezze si trasformano in grinta: mi mangio il palco.

E non manca poi così tanto al suo ritorno sulle scene davanti al pubblico. Da fine luglio prenderà il via il Figlia di… Summer tour che la porterà finalmente a girare l’Italia. Da diverse estati, Loredana è tornata ad essere una delle protagoniste più forti per la gara ai tormentoni estivi. L’ultimo in ordine di tempo è cantato insieme ad Emma Marrone e si intitola Che sogno incredibile.

Per lei Loredana spende parole piene di stima e affetto:

La adoro. E’ la mia bambina e io la sua mamma rock. Quando mi hanno proposto il brano ho accettato subito. Le contaminazioni mi incuriosiscono, ho sempre avuto voglia di sperimentare.

C’è anche lei in versione cartoon nel videolip di Figlia di… brano presentato nell’ultimo Sanremo 2021 come ospite. Ad Emma si aggiungono anche altre personalità della tv, della moda e non solo, anche del web come Chiara Ferragni:

Mi piaceva che fosse lei a rappresentare l’emancipazione. La stimo molto: bella, libera e indipendente.

Della sfera sentimentale di Loredana Bertè si sa poco e nulla, ma gli amori e le passioni nella sua vita non sono mancate. Prima toccò a Roberto Berger con cui ebbe un matrimonio lungo 4 anni, poi uno dei tennisti più forti di sempre, l’ex numero uno Björn Borg. Nel 1989 arrivano i fiori d’arancio, ma a spegnere gli entusiasmi ci sarebbe stata la famiglia di lui che non era particolarmente felice della storia con la Bertè. Lei, a proposito, dice:

La fesseria più grande che ho fatto? Lasciare la mia carriera per seguire Björn in Svezia. Credevo di farmi una famiglia ma non è andata così.