Donatella Rettore torna a Sanremo dopo 28 anni e già ha scatenato una bufera rivelando a La Stampa di esser stata picchiata dalle suore quando era bambina. “Sono cresciuta dalle suore e con questa frase mi sono vendicata di tutto quello che ho subito. Ricordo i ceffoni, i calci nel sedere anche se c’era una suorina minuta, l’unica davvero gentile, Suor Esterina; lei mi è rimasta nel cuore. Purtroppo la curia non mi ha mai permesso di reincontrarla. Negli anni di ‘Quelli che il calcio’ con Fabio Fazio, nel programma c’era sempre Suor Paola tifosa della Lazio. Chiesi alla Rai di poter ospitare Suor Esterina per raccontare la storia della mia infanzia ma la curia non lo permise. Non ho mai capito perché”, ha confessato la cantante.

Donatella Rettore: la polemica sulle suore

Donatella Rettore ha svelato di aver trascorso buona parte della sua infanzia in un istituto gestito da suore che, a suo dire, l’avrebbero picchiata. La cantante ha generato una bufera in rete con le sue affermazioni sulle suore ma, a quanto pare, non è intenzionata a ritrattare. “Dopo 40 anni, siamo sempre lì: le donne non devono permettersi più di tanto di dire certe cose. Ma bisogna andare avanti, provarci, prendere le critiche, cercare di buttare giù il muro di gomma: vogliamo la parità di genere e il riconoscimento dei diritti per tutti”, ha dichiarato l’artista a La Stampa. Donatella Rettore si è espressa positivamente anche sulla partecipazione di Drusilla Foer alla kermesse (“un colpo di genio portarla”, ha affermato). Nei giorni scorsi la Foer era stata presa di mira dal senatore Pillon.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 21-01-2022


Marina La Rosa festeggia i suoi 45 anni… senza veli!

GF Vip, Francesca Cipriani: “Ho lasciato la casa per controindicazioni al vaccino”