Andrea Cerioli: “lo, vittima di bodyshaming. Problema anche maschile da combattere”

Andrea Cerioli non ci sta e denuncia gli haters per body-shaming: “Fenomeno che riguarda anche gli uomini, da combattere”

Non solo le donne vittime di body-shaming ma anche gli uomini, come testimoniato da Andrea Cerioli che forse per primo inizia a parlare del fenomeno anche in Italia. L’ex concorrente di Uomini e Donne, del Grande Fratello e in ultimo dell’Isola dei Famosi ha dichiarato di essere stato vittima di questo fenomeno qualche mese fa e di averne sofferto parecchio.

In una recente intervista rilasciata a Vanity Fair, Andrea Cerioli ha dunque spiegato di non tollerare il body-shaming nei suoi confronti. Al contrario, il giovane è ora pronto a denunciare il fenomeno a nome di tutti gli uomini. In particolar modo, Cerioli è stato vittima di body-shaming sui suoi profili Social dopo la partecipazione all’Isola dei Famosi. L’ex naufrago in Honduras ha perso più di 22 chili. Inevitabilmente, Andrea Cerioli ha anche perso molta massa muscolare e ora sui Social sotto le sue foto lo attaccano: “Tutte photoshoppate”, gli commentano. Di fatto, molti haters credono che il fisico che presenta in foto non sia suo.

A spiegare l’accaduto lo stesso Cerioli a Vanity Fair:

“Nel corso del primo lockdown ho oziato di più, ho cucinato e mangiato meglio e sono ingrassato, niente di strano”.

Andrea Cerioli dunque sarebbe arrivato in Honduras con qualche curva in più e le fan lo avrebbero immediatamente criticato per questo. Niente di grave, se non fosse che gli attacchi sono peggiorati di settimana in settimana e ora Andrea Cerioli ha deciso di denunciare pubblicamente l’accaduto:

“Il body shaming, certo, è un problema che riguarda soprattutto le donne ma come nel mio caso può toccare anche un uomo. La risposta dovrebbe essere sempre ‘chissenefrega, basta stare bene con se stessi’. In forma, se lo si desidera, lo si può tornare”.

Inoltre, Andrea Cerioli ha aggiunto:

“In Honduras ho perso circa ventidue chili, ma ingrassare o dimagrire non dev’essere un cruccio. Nessuno può permettersi di giudicare il corpo di un altro”.

Parole importanti finalmente volte a combattere una volta per tutte anche i pesanti commenti sulle maniglie dell’amore degli uomini. Nella speranza che la denuncia di Cerioli possa dare coraggio anche a chi è più sensibile e forse introverso di lui.