Al Bano Carrisi, da sempre grande sostenitore di Putin, ha confessato di aver cambiato idea dopo lo scoppio della guerra in Ucraina.

La decisione di Putin di dichiarare la guerra all’Ucraina ha lasciato scosso il mondo intero e nelle ultime ore anche Al Bano, che in passato si è più volte detto grande sostenitore del leader del Cremlino, si è scagliato contro di lui e contro la guerra in Ucraina.

“Non avrei mai immaginato un passo del genere da Putin, sono stato un suo grande ammiratore, ma non si può mettere in moto una macchina da guerra di quel genere contro i suoi fratelli. Come si fa a non cambiare idea su Putin dopo quello che ha fatto?”, ha dichiarato il cantante di Cellino San Marco a Un Giorno da Pecora.

Albano Carrisi
Albano Carrisi

Al Bano Carrisi contro Putin

Al Bano Carrisi, così come molte altre celebrità straniere e nostrane, si è scagliato contro il presidente russo Vladimir Putin dopo lo scoppio della guerra in Ucraina. Al Bano ha dichiarato di ritenere folle il progetto di Putin e ha affermato di aver cambiato idea su di lui: “Agli occhi del mondo sta distruggendo la sua immagine. Non è accettabile vedere quello che sta succedendo in Ucraina, con attacchi anche agli ospedali, carri armati e bambini che muoiono. No, questo non è accettabile”, ha ammesso a Un giorno da pecora.

Al Bano ha anche dichiarato che, secondo lui, coloro che prima idolatravano Putin e sostenevano il suo operato, presto potrebbero voltargli le spalle: “Un personaggio molto importante mi ha detto una sola parola in italiano: ‘è un macello’.  Penso che prima o poi scaricheranno tutto sulle spalle di Putin. Dovrebbe stare attento alla sua vita, proprio da parte di coloro che fino a pochi mesi fa lo hanno idolatrato e servito”, ha dichiarato il cantante.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 11-03-2022


Elodie in aiuto all’Ucraina con il suo nuovo singolo “Bagno a mezzanotte”

Totti e Ilary: gli auguri “separati” alla figlia Isabel