Costantino al centro studio. Il cavaliere ha conosciuto Iolanda (“Tante cose in comune, mi è piaciuta da subito”). La prima settimana è andata bene, hanno passeggiato per Roma, si sono baciati e sentiti per una settimana. Lei molto presente mentre lui è più calmo nel rapportarsi, all’inizio. Da lì sono nate le incomprensioni tra di loro.

Lei, entrata in studio, ha negato di averlo invitato a casa. Lei ieri ha voluto chiudere (“Perché sei freddo”), non vuole baci passionali perché “poco romantici”. Lui rettifica dicendo che non ama, a 40 anni, baciarsi in pubblico, in locale.

A Costantino spiace che lei abbia chiuso questa storia ma lei aggiunge: “Tu mi chiami, quando poi ci vediamo ti metti a un metro e mezzo di distanza, sei sempre freddo. Se lui mi dà un bacio a stampo, io preferisco un bacio vero ma lui dice che non è romantico. Io preferisco un uomo passionale”.

“Non sei passionale, non mi piaci” ribadisce lei, serafica.

Maria interviene: “Lei dice che a parole è una cosa…” per spiegare i due punti diversi che l’uomo, però, non condivide.

“O Costantino è gay o fidanzato…” si è chiesto lei “per sdrammatizzare”. “Ti piaccio solo al telefono? Solo con la videochiamata?”

Vuole chiudere?, le domandano. “Vuoi adattarti a me?” ribatte lei. Lui vorrebbe temo, lei accetta.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto