Cristiano Malgioglio, intervistato da ‘Libero’, in edicola oggi, ha raccontato, per la prima volta, come ha vissuto il lockdown durante i mesi di pandemia. Il cantautore, che sogna di lavorare con Maria De Filippi e di essere riconfermato come opinionista al GF nip di Barbara d’Urso, è molto provato dalle settimane di quarantena:

“Mi sono spaventato! Non tanto per la malattia in sé, ma per questa cosa del contatto. Sono andato anche dallo psicologo. Bisogna stare attenti, non come tanti stupidi personaggi che hanno trattato questa roba come un raffreddore”.

Su Instagram, si è cimentato in qualche diretta con gli amici più cari, ha mostrato le proprie doti in cucina per far passare quelle interminabili giornate lontane dal fidanzato turco di 37 anni con cui ha una storia da oltre 3 anni:

“Chiuso in casa da solo per 90 giorni. È stata una sofferenza, soprattutto per l’astinenza sessuale”.

Per evitare il contagio da Covid-19, il raffinato interprete della melodia italiana ha scelto di restare in Italia per le vacanze:

“Guarda, mi hanno invitato tutti, alla fine sono andato in questa masseria in Puglia stupenda e praticamente ho fatto un’altra quarantena, sono rimasto 50 giorni. Uscivo solo la sera e si scatenava l’inferno, nonostante la mascherina mi riconoscevano dal ciuffo e dalla camminata alla Naomi Campbell. La gente mi ama, ma non potevo abbracciare né baciare nessuno. Si sono creati anche degli equivoci. Un ragazzo mi ha chiesto un selfie, gli ho detto “non si può”. Ha urlato “ma chi cazzo ti credi di essere? Madonna?». Cosa ci vuoi fare, mi fermavo solo con i bambini. Loro sono più rispettosi e capiscono”.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più