Pino Strabioli e quel passato da punk. L'incredibile metamorfosi del conduttore di Raiuno

Passato da punk per Pino Strabioli. Una vera e propria metamorfosi per il volto di Raiuno, affermatosi negli anni per il suo stile composto e mai sopra le righe

Oggi è uno dei conduttori e autori più apprezzati del panorama televisivo, ma in pochi conoscono il passato punk di Pino Strabioli. Esponente del movimento giovanile di protesta, sorto alla fine degli anni settanta, Strabioli proponeva acconciature di capelli eccentriche e un abbigliamento decisamente originale.

Una vera e propria metamorfosi per il volto di Raiuno, affermatosi negli anni per il suo stile composto e mai sopra le righe.

In quel periodo, l'appena ventenne Strabioli realizzava performance al Piper e lavorava come cameriere in un locale di Trastevere. All’esame di ammissione all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico si presentò proprio in abiti da punk e non venne ammesso.

L’esordio a teatro sarebbe comunque avvenuto alla metà degli anni ottanta con gli spettacoli diretti da Patrick Rossi Gastaldi. In seguito arrivarono anche i primi passi in tv su Telemontecarlo.

  • shares
  • Mail